Silvi, democrazia partecipata: Master con l’Università di Teramo

Ultimo Aggiornamento: giovedì, 10 Dicembre 2020 @ 15:28

Silvi. Il Comune di Silvi comparteciperà al Master di I° livello “Percorsi di democrazia partecipata: autonomie locali e processi deliberativi” organizzato dalla facoltà di scienze politiche dell’Università di Teramo.

Il Master ha l’obiettivo di formare i destinatari sui principi e sugli istituti di democrazia partecipativa, cogliendo e rispondendo al bisogno di una professionalità a forte caratura etica per il bene comune attraverso la condivisione e la partecipazione ai processi deliberativi sui beni comuni, per poter essere protagonisti e cittadini attivi della realizzazione di un modello di società e di governo di tipo inclusivo e dialogico, in cui la partecipazione popolare venga vissuta come metodo democratico di cooperazione permanente fra amministratori e società civile.

“La finalità del Master – ha detto l’assessore Giuseppina Di Giovanni – è fornire conoscenze teoriche, competenze specifiche e metodologie di pratiche partecipative e deliberative, attraverso una formazione interdisciplinare, tra etica, politica, economia, diritto, e dinamiche sociali”.

“In buona sostanza – ha aggiunto Bruno Valentini, consigliere presidente della Consulta giovanile referente del Comune per l’iniziativa – con questo Master l’università fornirà ai giovani laureati o laureandi conoscenze teoriche e competenze pratiche utili per le professioni e i ruoli di responsabilità politica, nelle organizzazioni della cittadinanza attiva, nell’amministrazione pubblica, nel mondo dell’associazionismo e della libera partecipazione popolare. Il Master – ha comunicato Bruno Valentini – attribuirà almeno 60 crediti formativi ai partecipanti che supereranno la prova finale”.

Il Comune di Silvi ha garantito la disponibilità a fare effettuare presso i suoi uffici lo stage formativo previsto nel programma del Master a 4 partecipanti. Coordinatrice del Master è la prof.ssa Fiammetta Ricci con la quale collaborerà il prof. Carlo Di Marco, dell’associazione Demos, entrambi docenti presso la Facoltà di Scienze Politiche.

Le lezioni avranno inizio presumibilmente a febbraio 2021.