Sant’Omero, discarica Ficcadenti: assoluzione per 7

Assolti perché il fatto non costituisce reato. Si chiude con un’assoluzione, per l’accusa di violazione delle normative ambientali, il processo a carico di ex amministratori e tecnici dell’Unione dei Comuni della Val Vibrata relativamente alla gestione della discarica di Ficcadenti.

 

L’invaso dei rifiuti, inattivo dal 2004, e di recente oggetto di un procedimento di tombatura, di proprietà dello stesso consorzio dei Comuni. Il giudice del tribunale di Teramo, Enrico Pompei, ha assolto 7 delle 8 persone finite a processo attraverso una citazione diretta a giudizio da parte del pm Silvia Scamurra.

 

Durante l’istruttoria tutti gli addebiti (in materia di normative ambientali nella gestione post vita della discarica di Sant’Omero), sono caduti, ragione per la quale gli imputati sono stati assolti.

 

Nel dettaglio, l’assoluzione è stata sancita per Leandro Pollastrelli, attuale sindaco di Colonnella, ed ex presidente dell’Unione dei Comuni, Rando Angelini, ex sindaco di Sant’Egidio alla Vibrata, ex responsabili tecnici dell’Unione dei Comuni (Alessia Lupi, Dalila Pulcini e Angelantonio Cretone) e i vertici della Poliservice, la società multiservizi che gestiva l’impianto: l’ex presidente Gianni Antelli e il direttore Gabriele Ceci. Il collegio difensivo era composto dagli avvocati Gabriele Rapali, Massimo Consorti, Tonino Cellini, Guglielmo Marconi.

 

Nella citazione diretta a giudizio compariva anche Umberto D’Annuntiis, all’epoca dei fatti sindaco di Corropoli e componente della giunta dell’Unione dei Comuni, che ha scelto il rito abbreviato, che ancora non si è concluso.