Roseto, sportello di ascolto in memoria di Ester Pasqualoni

Ultimo Aggiornamento: lunedì, 21 Giugno 2021 @ 16:15

Roseto. Sono trascorsi quattro anni dalla tragica morte di Ester Pasqualoni, l’oncologa scomparsa prematuramente per mano del suo stalker, ma la Commissione Pari Opportunità di Roseto mantiene vivo il suo ricordo nel segno di quell’impegno civile testimoniato in vita dalla dottoressa amata da tutta la comunità dei rosetani.

Da qui l’annuncio della presidente della Commissione Pari Opportunità Giorgiana Camplese di attivare uno sportello di consulenza e di ascolto antiviolenza gratuito, in sinergia con i Servizi sociali dell’ente, per dare una risposta alle crescenti domande e richieste di supporto da parte delle donne e non solo. Obiettivo della Commissione è quello di stipulare una convenzione con l’Ordine degli Avvocati e l’Ordine degli Psicologi al fine di individuare i professionisti disponibili ad offrire gratuitamente un primo supporto in favore delle vittime di violenza.

“Lo sportello- dichiara il presidente Camplese – sarà dedicato alla memoria dell’oncologa rosetana Ester Pasqualoni . Ed è sulla scorta dello slancio in vita che ha avuto a dottoressa Pasqualoni che la Commissione vuole caricare su di sé l’impegno di continuare a lavorare per partecipare ai bandi di finanziamento per intercettare contributi a sostegno dell’apertura di un centro antiviolenza ed offrire un servizio di assistenza migliore e più ampio anche con la collaborazione delle associazioni presenti sul territorio.

“La Commissione infatti – conclude Camplese – opera in sinergia con il Servizio sociale professionale del Comune di Roseto, per partecipare ai bandi di finanziamento. Da ultimo, infatti, grazie al contributo ottenuto con la Fondazione Tercas, è stato attivato un servizio di reinserimento nel mondo del lavoro delle donne vittime di violenza consentendo loro di fare una esperienza formativa in qualità di “assistenti trasporto scuolabus”.