Protezione civile Gran Sasso d’Italia: brevetto di ricerca dispersi per Ayla e il suo conduttore Massimiliano

Ultimo Aggiornamento: martedì, 22 Giugno 2021 @ 18:20

L’11 e 12 Giugno a Mazzano Romano in provincia di Roma, dopo una due giorni di corso ed esami Unità Cinofila per Ayla, razza Border Collie, ed il suo conduttore Massimiliano Ciccone, volontario dell’associazione Volontari Protezione Civile Gran Sasso D’Italia o.d.v. Sezione Cinofila, è arrivato il meritato Brevetto Operativo Dispersi in Superficie.

Nelle stesse giornate anche la piccola Daisy, razza Border Collie, e la sua Conduttrice Vera Chrobakova, Presidente della Sezione Cinofila, hanno superato gli esami propedeutici per operativo.

“Finalmente, con un pizzico di orgoglio e soddisfazione, dopo mesi di intenso lavoro e sacrifici di tutti i volontari della Sezione Cinofila, unitamente ai nostri amici a 4 zampe, posso affermare che abbiamo raggiunto al termine dei due giorni di esami, due obiettivi positivi che fanno sì che la Sezione Cinofila della VPC Gran Sasso D’Italia sia pronta ad intervenire, qualora ce ne fosse il remoto bisogno, in occasione di calamità naturali al fine di trovare persone scomparse e condurre i soccorsi. Ammetto di aver trovato lungo il cammino diversi ostacoli ma caparbi, come sono i nostri cani, siamo andati avanti a testa bassa con la consapevolezza di poter raggiungere quanto ci eravamo prefissati. Ringrazio chi ha creduto in noi, stimolandoci in ogni occasione, a partire dal Presidente Generale della VPC Gran Sasso D’Italia Alessandro Lellii e tutti gli appartenenti alle altre 11 sezioni. Un ringraziamento anche a tutte le altre Associazioni di Protezione Civile che hanno permesso, in diverse occasioni, un allenamento congiunto ed uno scambio di consigli, molto prezioso”, ha detto il Presidente della Sezione Cinofila Vera Chrobakova.

“Due obiettivi importanti rivolti al percorso professionalizzante verso cui il mondo del volontariato si sta dirigendo. Determinazione e consapevolezza caratterizzano la VPC Gran Sasso D’Italia e la Sezione Cinofila ne è la prova tangibile”, ha aggiunto Alessandro Lellii. “Un augurio ad Ayla e Daisy, ai loro conduttori e a tutti i volontari della sezione Cinofila di non dover intervenire, ma in caso di calamità, la Volontari Protezione Civile Gran Sasso D’Italia, grazie a voi, darà il miglior supporto”.