Pietracamela, allestite tre isole ecologiche automatizzate

Tre innovative isole ecologiche automatizzate per la raccolta differenziata dei rifiuti nel comune di Pietracamela.

 

E’ l’iniziativa dell’amministrazione comunale, che ha proceduto in questi giorni ad installare le eco-isole per lo smaltimento dei rifiuti nei centri abitati di Pietracamela, Prati di Tivo e Intermesoli.

 

“In accordo con il Mote – spiega il sindaco di Pietracamela, Michele Petraccia – la nostra Amministrazione ha sviluppato un piano di miglioramento della raccolta porta a porta già attiva sul territorio comunale, con l’obiettivo di aumentare le percentuali di differenziata e intercettare le diverse necessità degli avventori del nostro territorio, allestendo delle aree per la raccolta automatizzata a servizio sia dei residenti che dei turisti e dando modo così a tutti di poter conferire in qualsiasi momento, oltre che nei giorni prestabiliti dall’eco-calendario del porta a porta in vigore.

Gli impianti sono altamente innovativi e basati sull’impiego delle migliori tecnologie ecosostenibili: l’energia elettrica che li alimenta è prodotta tramite pannelli fotovoltaici, sono completamente ermetici e dotati di impianto igienizzante che si attiva dopo ogni conferimento di rifiuto organico, oltre che di sistema di videosorveglianza e sensori di riempimento.

Ringraziamo il Consorzio BIM per aver finanziato totalmente il progetto che, affiancandosi al servizio di raccolta differenziata, andrà ad aumentare sensibilmente il decoro, la cura ambientale e facilitare la vita dei nostri borghi montani”.

 

Le isole ecologiche, che saranno attive definitivamente nei prossimi giorni, verranno collocate a Prati di Tivo, Pietracamela e Intermesoli in prossimità delle vie di transito in modo tale di facilitare il deposito dei rifiuti. Le postazioni sono dotate di sistemi di apertura automatizzata mediante l’uso delle tessere sanitarie e di impianti di videosorveglianza. Nelle eco-isole residenti e avventori potranno conferire in qualsiasi momento le diverse frazioni di rifiuti urbani: secco, umido, vetro, carta e plastica.