Nereto, giovane morto a Londra per Covid19: le precisazioni del sindaco

Nereto. Le precisazioni di Daniele Laurenzi. Il sindaco di Nereto (alla luce di alcune dichiarazioni riportate dall’Ansa) ribadisce e definisce alcune considerazioni in merito alla scomparsa, in Inghilterra, di Luca Di Nicola.

 

“Il nostro sistema sanitario seppure colto impreparato da questa emergenza sanitaria cerca di prestare delle cure adeguate compatibilmente con la portata dell’epidemia”, sottolinea Laurenzi. “Sulle cause dell’impreparazione possiamo aprire un dibattito ma purtroppo allo stato attuale serve a poco.

Ho chiesto attraverso PEC (non con dichiarazioni Ansa o interviste) al Ministero degli Affari Esteri di intervenire presso l’ambasciata italiana al fine di chiarire le cause e le modalità del decesso.

Credo sia atto dovuto.

“Non ho dichiarato che il ragazzo in Italia non sarebbe morto, questo nessuno può dirlo”, aggiunge. “Ritengo però che sono urgenti dei chiarimenti sulla vicenda, è necessario accertare il trattamento sanitario adottato dai sanitari inglesi per curare il nostro connazionale;

per questo ho interessato la Farnesina e specificatamente il Ministro Di Maio, che ringrazio per essersi attivato immediatamente anche per verificare le condizioni dei congiunti tutt’ora a Londra.

Il diritto alla salute è un bene universale, ovunque, anche in questa grave emergenza sanitaria mondiale”.