Martinsicuro, manovra di bilancio: il gettito della tassa di soggiorno per promozione e lungomare

Martinsicuro. Dall’imposta di soggiorno, introdotta per la prima volta nell’estate del 2020, il Comune di Martinsicuro ha incassato 128mila euro.

 

Il dato definitivo sul gettito della gabella è stato illustrato in consiglio comunale durante la seduta dedicata all’assestamento e agli equilibri di bilancio.

La manovra di fine anno ammonta a circa 680mila euro ed è il frutto, come ha sottolineato in consiglio l’assessore alle finanze Alduino Tommolini, di “un’intensa attività di programmazione finanziaria  grazie alla quale oggi possiamo dire di aver reso disponibili per la  città nuove fonti di entrata, con le quali avremo la possibilità di  migliorarla nel presente e negli anni a venire.

Tra le voci in entrata che l’assestamento al 30 novembre certifica in maniera chiara, il gettito dell’imposta di soggiorno (128mila euro), somma che sarà destinata al miglioramento dell’immagine turistica di Martinsicuro: dalle attività di promozione al finanziamento per la riqualificazione del lungomare.

Una riqualificazione che è già iniziata con l’attuale cantiere aperto a  Martinsicuro centro e che proseguirà sugli altri tratti nel prossimo futuro”, chiosa Tommolini.

Nella stessa manovra finanziaria trova ospitalità la risoluzione con il debito della Ruzzo Reti con la transazione che ne è scaturita, che ha fatto  entrare nelle casse del Comune la cifra di ulteriori 83.000 euro  (corrispondenti a una rata semestrale del piano di rientro) e l’avanzo  di gestione ottenuto con lo scorso rendiconto per 69mila euro. Il tutto per una cifra complessiva da destinare a vari investimenti di 281mila euro.

“Soldi questi, ottenuti grazie al lavoro costante di programmazione e  controllo della nostra gestione finanziaria iniziato tre anni fa”, rileva Tommolini.

Un lavoro che oggi in un periodo più che mai difficile, fa vedere i suoi  frutti concreti e rappresenta e rappresenterà un determinante fattore di  ripresa e di sviluppo”. Ulteriori 400mila euro che fanno parte delle poste della manovra di bilancio arrivano, invece, da entrate regionali e statali.

“Siamo già al lavoro per la prossima manovra di bilancio 2021.Una manovra attraverso la quale predisporremo ulteriori misure per  mettere a disposizione le risorse che sono fondamentali per continuare  sulla strada del miglioramento della nostra città, obiettivo che sin dal primo giorno abbiamo posto al centro dell’azione di questa  amministrazione”.