L’allarme del Centro Politico: “Centinaia di famiglie teramane non riescono a pagare utenze ed affitti”

Per il Centro Politico Comunista Sandro Santacroce la casa ed il diritto all’abitare sono priorità sulle quali “continuare a lavorare, soprattutto in un momento delicato come quello che stiamo vivendo. A causa della pandemia da Covid-19, centinaia di famiglie teramane non riescono a far fronte al pagamento delle utenze, e, in diversi casi, si vedono addirittura costrette ad indebitarsi per mettersi in regola con i canoni d’affitto mensili”.
E ancora: “Le conseguenze del lockdown stanno spingendo verso la povertà assoluta una parte di questa città e questo è inaccettabile. Riteniamo che il Comune debba fare la propria parte, destinando risorse a un fondo dedicato a chi vive queste difficoltà. È altrettanto necessario che questa Giunta si impegni nei confronti di quelle famiglie in emergenza abitativa che attendono da troppi anni un tetto sotto il quale dormire. Via Longo, con le sue palazzine vuote, rappresenta la soluzione a questo annoso problema”.
“Nelle scorse settimane – concludono – abbiamo inoltrato la richiesta di convocazione dell’Osservatorio per il Diritto all’Abitare, strumento promosso insieme allo Sportello Sociale USB, il quale permette di agire a 360 gradi su questi temi. Siamo pronti a lottare per tutte quelle famiglie che rivendicano una casa e il diritto a costruire il proprio futuro sotto un tetto certo”.