Giulianova, nuova viabilità nel porto con aree pedonali e piste ciclabili FOTO/VIDEO


Giulianova. Sono state presentate questa mattina, in una conferenza nella sede della Guardia Costiera, le nuove disposizioni per la circolazione al Porto di Giulianova.

Presenti il Tenente di Vascello, Claudio Bernetti, il Sottosegretario regionale, Umberto D’Annuntiis, il sindaco Jwan Costantini e il presidente dell’Ente Porto, Marco Verticelli.

Il “Regolamento per l’accesso e la circolazione veicolare e pedonale nel porto di Giulianova” ed il relativo piano di viabilità è stato adottato questa mattina con la firma del Comandante della Capitaneria di porto.

Gli obiettivi principali del nuovo piano traffico sono quelli di liberare la banchina di riva, ridurre la velocità dei mezzi che circolano all’interno del porto e implementare la sicurezza con aree pedonali, cartellonistica stradale e piste ciclabili.

Verticelli ha anche ringraziato la marineria che si è mostrata disponibile e collaborativa alla realizzazione del nuovo piano che regolamenta il traffico. Tre saranno gli ingressi al porto con un terzo varco centrale asservito all’area portuale antistante il bar del porto ed i box pescatori siti lungo la banchina di riva; area che, nel contempo, verrà compartimentata con la contestuale interdizione del transito veicolare lungo la banchina centrale. Nelle due entrate principali, a nord e a sud, invece saranno realizzate due rotonde che potrebbero essere la nuova sede dei vecchi fari (in alternativa la zona della Madonnina e la rotonda sul lungomare Rodi all’Annunziata).

“Il nuovo regolamento – afferma Claudio Bernetti, Comandante del porto – risponde alla duplice funzione di garantire un livello massimo di sicurezza sia agli operatori del settore, sia ai tanti cittadini che vivono il porto, rispondendo alla sfida di incrementarne la ricettività turistica in termini di efficienza e sicurezza, senza gravare sul comparto operativo e peschereccio dello scalo, che ne rimane il cuore pulsante.”

“L’Ente Porto – afferma il suo Presidente, Marco Verticelli – ha raccolto con entusiasmo il progetto della Guardia Costiera di attuare un piano veicolare che rispondesse alle mutate esigenze del porto di Giulianova che, senza
dimenticare la sua vocazione peschereccia, si trova oggi ad essere meta di migliaia di turisti, oltreché della cittadinanza giuliese. Per questo motivo, condividendo pienamente lo spirito alla base del nuovo procedimento
adottato dall’Autorità Marittima, verrà dato immediato impulso alla fornitura e messa in opera dei nuovi arredi portuali e dei modificati assetti operativi e viari”.

“Oggi testimonio – afferma il Sottosegretoario Umberto D’Annuntiis – la vicinanza dell’Amministrazione Regionale alle sue due realtà portuali regionali, tra cui quella giuliese, alla quale peraltro mi unisce un particolare
vicinanza territoriale d’origine. La Regione è vicina alle esigenze del porto che deve puntare ad assumere un ruolo strategico nel panorama regionale, per lo sviluppo dell’intero territorio costiero.”

“Il porto si apre alla città e la città si rivolge al porto – ha concluso il Sindaco di Giulianova, Jwan Costantini – in un gioco di squadra che consentirà ulteriormente al porto stesso di ricoprire il ruolo strategico di riferimento
marittimo dell’intera provincia di Teramo, sostenendo un percorso di ricettività turistica con uno sguardo sempre attento alla sicurezza”.

Bernetti, a margine della conferenza, ha confermato che il porto continuerà ad essere sede di eventi che però si sposino con le caratteristiche e le peculiarità dell’area.

IL PIANO TRAFFICO DEL PORTO DI GIULIANOVA: