Fiab Teramo: Giovanni Di Francesco confermato presidente

Teramo. La Fiab Teramo, associazione aderente alla Federazione Italiana Ambiente e Bicicletta, ha rinnovato il direttivo.

Nell’annuale assemblea dei soci sono stati votati, all’unanimità, Giovanni Di Francesco, che è stato riconfermato nella carica di presidente; Giuseppe Febbi, vicepresidente; Francesca Filippi, tesoriere, Michele Raiola, segretario; Raffaele Di Marcello, ufficio stampa e comunicazione.

“Il bilancio di questo primo anno di presenza di FIAB Teramo nel territorio teramano è stato, purtroppo, condizionato dalla pandemia ancora in atto – dichiara il presidente Di Francesco – Ciò nonostante siamo riusciti a crescere, mettendo le radici nel territorio che ha espresso l’attuale Presidente nazionale FIAB, e vicepresidente ECF (European Cyclists’ Federation), Alessandro Tursi, frutto di un ventennale, certosino, competente e costante lavoro di uno sparuto gruppo di sognatori incompresi in patria. Ricordiamo, con enorme riconoscenza, l’amico Lucio De Marcellis, a cui abbiamo voluto intitolare la sezione FIAB di Teramo. Durissimo il lavoro che ci aspetta; Teramo ha una viabilità tutt’altro che sostenibile. Le strade urbane ed extraurbane sono asservite unicamente al traffico automobilistico con pochissimi spazi protetti per pedoni e ciclisti. Ringrazio tutti per la rinnovata fiducia accordatami e confido in questo nuovo direttivo che lavorerà per rendere più sicura e vivibile Teramo e la sua provincia”.

Nelle prossime settimane il nuovo direttivo proporrà ai Comuni della provincia una serie di iniziative utili a promuovere l’utilizzo della bicicletta, sia per fini ricreativi che per gli spostamenti quotidiani, anche come strumento per risolvere alcuni dei problemi legati alla pandemia, rilanciando alcune campagne nazionali di FIAB come quella in collaborazione con la SIB – Società Italiana di Pediatria, per incentivare l’attività fisica dei bambini, o con Confesercenti e CNA per la spesa quotidiana in bicicletta.