Digitalizzazione dei comuni abruzzesi: la scadenza è fissata al 28 febbraio

Il decreto legge “semplificazioni”, approvato ieri dall’Aula del Senato, detta una svolta in tema di digitalizzazione della pubblica amministrazione.

 

Entro il 28 febbraio 2021, infatti, gli uffici pubblici locali e nazionali dovranno rendere fruibili tutti i servizi anche in modalità digitale attraverso l’applicazione per cellulari chiamata “IO”. Se ciò non verrà fatto, a pagare saranno i dirigenti, con una riduzione non inferiore al 30% della retribuzione di risultato e del trattamento accessorio collegato alla performance.

 

Tanti comuni hanno già provveduto a rendere disponibili tanti servizi su questa app, come ad esempio il Comune di Torino che per il momento offre:

Avviso di scadenza tasse comunali;

Procedura iscrizione nidi infanzia;

Fissare appuntamenti presso uffici comunali;

Servizi anagrafe.

 

“Per questo motivo lancio un appello a tutti i comuni abruzzesi per iniziare a lavorare insieme su questo progetto di digitalizzazione che sicuramente migliorerà la vita a tutti i cittadini”, sottolinea Fabio Berardini, parlamentare M5S.