Dal 14 settembre il servizio vaccinazioni torna all’ospedale di Atri

Atri. Dopo la sospensione, avvenuta durante la fase iniziale dell’emergenza da Covid-19, del servizio vaccinazioni operato nell’Ospedale San Liberatore di Atri che ne aveva comportato il provvisorio trasferimento nell’Ambulatorio di Silvi in seguito alla riconversione del nosocomio atriano, le vaccinazioni torneranno dal 14 settembre 2020 a essere effettuate nuovamente nella struttura ospedaliera.

Al riguardo il Sindaco di Atri, Piergiorgio Ferretti dichiara: “Sono lieto di poter comunicare che dal 14 settembre il servizio vaccinazioni verrà ripristinato all’interno dell’Ospedale San Liberatore e sarà effettuato, su appuntamento, nei locali adiacenti il centro prelievi e ubicati nell’ala vecchia del nosocomio. La possibilità di poter effettuare nuovamente le vaccinazioni nel San Liberatore di Atri già dai prossimi giorni è molto importante per tutta l’utenza del vasto bacino territoriale di riferimento della struttura ospedaliera soprattutto in vista dell’inizio della stagione autunnale e invernale oltre a costituire un ulteriore passo fondamentale per il ripristino della piena operatività delle varie attività ambulatoriali che erano state sospese a causa della conversione del San Liberatore in Covid Hospital”.