Coronavirus, Tortoreto: controlli a tappeto della polizia locale con verifiche e denunce

Tortoreto. Sette persone denunciate per violazione dell’obbligo dell’autorità. E poi ancora: controllate 65 persone, 54 delle quali all’interno del proprio domicilio, perché arrivate da altri Comuni.

 

Oltre 110 le attività commerciali sottoposte a verifiche e controlli. Sono solo alcuni dei dati relativi alle attività degli agenti della polizia locale di Tortoreto, impegnati in questi giorni nel verificare la corretta applicazione delle misure di contenimento del contagio da Covid19. Negli ultimi giorni, infatti, gli agenti oltre alle verifiche domiciliari per i proprietari di seconde case, hanno anche effettuato dei controlli stradali, nei parchi (nel frattempo ora chiusi) e di persone in giro a piedi e in bicicletta.

 

Nell’ambito delle verifiche stradali, con l’acquisizione di 17 autocertificazioni, sono state anche denunciate 7 persone (per l’inosservanza degli obblighi dell’autorità), in transito da altri Comuni, che attraversavano il territorio senza i giustificati motivi previsti nel Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri (lavoro, salute e motivi contingenti). Complessivamente, nel rapporto trasmesso in prefettura, sono stati controllati oltre 25 veicoli. Insomma, controlli a tappeto utili per funzionare da deterrente e veicolare il messaggio di restare a casa.

 

“Un plauso va fatto alla cittadinanza”, sottolinea Domenico Piccioni, ” che soprattutto in giornate non lavorative è rimasta a casa e le strade sono praticamente deserte, dimostrando con i fatti l’importanza di rispettare le regole. Sotto questo aspetto va evidenziato l’impegno assiduo della polizia locale (e i dati sono emblematici, ndr) che sta proseguendo con grande costanza i vari controlli per verificare l’applicazione delle misure di contenimento, al pari dell’attivismo, in tema di presenza sul territorio, dell’Associazione Nazionale Carabinieri”.