Atto vandalico a Valle Castellana: sfregiata l’opera degli studenti contro la violenza

Ultimo Aggiornamento: mercoledì, 9 Giugno 2021 @ 10:38

Valle Castellana. Si è svolta ieri l’inaugurazione dell’opera contro la violenza sulle donne voluta dagli studenti delle scuole di Valle Castellana e oggi la brutta sorpresa: ignoti hanno distrutto l’installazione.

 

“Questa mattina la comunità di Valle Castellana si è svegliata con un’amara sorpresa: qualcuno ha deciso di sfregiare l’istallazione che i ragazzi dell’Istituto Comprensivo “Rita Levi Montalcini” avevano realizzato per la campagna di sensibilizzazione contro la violenza sulle donne” dichiara il primo cittadino Camillo D’Angelo.

“Non sono passate nemmeno 24 ore dalla cerimonia di ieri, nella quale è stata svelata la nuova panchina rossa in piazza D’Annunzio, che la struttura posizionata accanto alla panchina è stata vandalizzata senza alcun motivo. Abbiamo già provveduto a formalizzare denuncia ai Carabinieri per questo atto increscioso, ma resta il rammarico, lo stupore e l’amarezza per un gesto vigliacco e senza senso contro una immagine così significativa, fortemente voluta e realizzata dai nostri ragazzi per rafforza l’immagine della campagna contro la violenza sulle donne” conclude D’Angelo. “Auspichiamo che si riesca a fare chiarezza su quanto accaduto, ma la comunità di Valle Castellana non si da per vinta e siamo pronti a ripristinare l’istallazione per dare un segnale forte a quanti pensano di poter distruggere il lavoro degli altri”.

Il vergognoso episodio non sarebbe nemmeno l’unico. Nei mesi scorsi, infatti, fu rubata la panchina prima che venisse sistemata nella piccola piazza del paese. Fu restituita il giorno seguente. Il danneggiamento del cartellone potrebbe essere inquadrato come bravata. Ma visto ciò che simboleggiava, l’episodio potrebbe avere contorni inquietanti.

 

L’installazione prima dell’atto vandalico