Alba Adriatica, area per cani. Task force: noi non considerati

Alba Adriatica. Nelle ore nelle quali viene validato, dalla giunta comunale, il progetto per lo sgambatoio per cani di via Olimpica (nell’ambito del progetto di adozione delle aree verdi), la task foce ambientale riporta in auge una lettera d’intenti che i quattro candidati sindaci, in corsa per le amministrative del 2018, firmarono a ridosso dell’appuntamento elettorale.

 

A rispolverare quella lettera è Sandra Ciabatton che ricorso che la proposta avanzata dall’associazione ambientalista era quella di prevedere opere e servizi per gli animali: parco bau, spiaggia per cani e gatti, cestini per le deiezioni degli animali, ospitalità in alberghi e strutture ricettive.

“Nonostante le nostre proposte”, scrive la Ciabattoni, ” lo sgambatoio per cani è stato affidato alla Pro-loco Spiaggia d’Argento senza che nessuno dell’amministrazione ci abbia contattato per un parere o per prendere parte a delle iniziative. Non siamo assolutamente stati considerati in questo progetto e devo dedurre che ad Alba ci sono associazioni di serie a e serie b”.