- SPECIALE ELEZIONI -
6.5 C
Abruzzo
domenica, Luglio 3, 2022
HomeNotizie TeramoCronaca TeramoGiulianova, un hub per l'accoglienza dei profughi ucraini

Giulianova, un hub per l’accoglienza dei profughi ucraini

Ultimo Aggiornamento: venerdì, 18 Marzo 2022 @ 17:01

Giulianova. La sala polifunzionale “I Pioppi” si apre al sostegno delle persone in fuga dall’ Ucraina.

Lo farà, nello specifico, a partire da mercoledì prossimo, 23 marzo, ogni lunedì, mercoledì e venerdì dalle ore 8 alle 14. Il centro di Giulianova è stato individuato dalla Protezione Civile regionale, insieme a quello di Parco della Scienza a Teramo.

Al fine di semplificare al massimo le procedure di accoglienza, è stato infatti disposto che i profughi si rechino presso gli hub vaccinali, dove potranno essere disbrigate tutte le pratiche necessarie all’identificazione e registrazione, le procedure sanitarie (effettuazione del vaccino anti Covid 19, del tampone dagnostico ed il rilascio del codice Stp), l’assistenza alloggiativa.

Le persone che ospitano cittadini ucraini, entro le 48 ore dall’arrivo, sono peraltro tenute a formalizzare un’apposita dichiarazione di ospitalità (indicando chi ospita e dove) all’Autorità di Pubblica Sicurezza o recarsi presso uno degli Hub vaccinali insieme alla persona ospitata.

Tutti i cittadini ucraini giunti in provincia di Teramo dovranno presentarsi non appena possibile nei due punti Hub individuati, a Giulianova o Teramo.

Inoltre, per qualsiasi informazione, è possibile contattare il Segretariato sociale al numero 085 802 1214, il Coc allo 085 802 1100, la Prefettura o la Questura di Teramo al numero 0861 2591. Presso la sala “I Pioppi” sarà possibile presentare la richiesta di alloggio in uno dei CAS ( Centro di accoglienza straordinaria).

Pubblicato dalla Regione l’avviso per l’accoglienza di famiglie e bambini ucraini. La manifestazione d’interesse riguarda anche la disponibilità di alloggi e di mediazione linguistica.

L’ Amministrazione comunale ricorda che è stato pubblicato sul sito della Regione Abruzzo l’avviso relativo alle manifestazioni di disponibilità all’accoglienza temporanea dei minori non accompagnati o di famiglie con minori in fuga dall’Ucraina. Con lo stesso avviso, si mira a prendere atto della disponibilità di alloggi e a stilare un elenco di mediatori culturali e linguistici, con il compito di facilitare gli ingressi in famiglia. Si tratta di un’iniziativa del Presidente del Consiglio Regionale, dell’Assessore alle Politiche Sociali e del Garante regionale dell’Infanzia e dell’Adolescenza, sentiti il Prefetto di L’Aquila e il Presidente del Tribunale per i Minorenni di L’Aquila e di concerto con le Caritas diocesane. Le famiglie o i singoli che abbiano disponibilità all’accoglienza saranno comunque individuati e selezionati secondo le singole necessità dalle Istituzioni Prefettura di L’Aquila e Tribunale per i Minorenni. Si precisa che al momento, la disponibilità all’accoglienza potrebbe essere per un periodo minimo o medio-lungo, con modalità che saranno meglio precisate dalla Prefettura del capoluogo di Regione e dal Tribunale per i Minorenni, deputati alla gestione della emergenza. Chi dunque fosse disponibile ad accogliere dei minori o famiglie con minori, di mettere a disposizione alloggi gratuiti o facilitare, nel ruolo di mediatore culturale o linguistico, il percorso di inserimento, può manifestare la propria disponibilità attraverso la compilazione di un apposito modulo da inviare all’indirizzo di posta elettronica: ucraina.garanteinfanzia@crabruzzo.it unitamente a documento di identità in corso di
validità. La compilazione e l’invio del modulo costituiscono una manifestazione di interesse e non comportano alcun obbligo da parte delle autorità preposte. Il modulo è scaricabile al linkhttp://www.consiglio.regione.abruzzo.it/avvisi/accoglienza-temporanea.

 

ARTICOLI CORRELATI

RELATED ARTICLES

ALTRI ARTICOLI DI OGGI

NEWS DALLA TUA CITTA'