Giulianova, il rilancio dell’ospedale con un piano finanziario da 9milioni di euro

- SIDEBAR 1 -
- EVO -
Ultimo Aggiornamento: venerdì, 26 Marzo 2021 @ 12:25

Per l’ospedale di Giulianova investiti importanti risorse economiche. E’ il quadro disegnato dalla Regione e dalla Asl di Teramo nell’ultimo Consiglio Comunale a cui hanno preso parte Emiliano Di Matteo, consigliere regionale della Lega e Maurizio Brucchi, direttore sanitario.

Dopo anni di tagli, di chiusure e declassamenti per l’amministrazione locale finalmente si incomincia a dare la giusta attenzione e soprattutto concrete risposte all’ospedale Maria Santissima dello Splendore.

Su questo argomento è intervenuto il coordinamento civico giuliese, rappresentato in Giunta dall’assessore Marco Di Carlo.

- EVO -

“È l’unico ospedale presente lungo la costa adriatica della provincia teramana”, dice l’assessore, “collocato al centro del lunghissimo tratto che va da San Benedetto a Silvi, nonché punto di raccordo delle principali vie di comunicazioni stradali, ferroviarie e marittime della regione. Recepiamo, quindi, favorevolmente la volontà espressa in assise civica dal dott. Brucchi e dal Consigliere regionale Di Matteo di potenziare il territorio e di investire importanti risorse per dare una nuova veste al nostro ospedale”.

Il potenziamento dei reparti esistenti, la previsione di un reparto di lungodegenza riabilitativa, di molteplici attività e servizi ambulatoriali, di un’assistenza pediatrica dell’emergenza, di istituire una vocazione ultra specialistica d’eccellenza, di potenziare l’emergenza, segnano insomma un’inversione di rotta che porterà all’implementazione della struttura ospedaliera.

- EVO -

Gli investimenti fatti finora sono una TAC esterna per effettuare le diagnosi di polmonite interstiziale nei pazienti Covid o sospetti tali, interventi per consentire un accesso facilitato per i cittadini diversamente abili, opere di ristrutturazione di alcuni reparti con risorse che complessivamente ammontano a 3,8 milioni di euro. Nel piano di riorganizzazione della rete ospedaliera sono state richieste risorse per 9milioni. L’ospedale giuliese sta riconquistando la sua centralità.

ALTRE NEWS --
- SIDEBAR 2 -

Latest articles

- SIDEBAR 3 -
Error decoding the Instagram API json

Notizie Correlate