Teramo, autisti Baltour fermi e senza cassa integrazione: “Siamo in difficoltà”

Sono quasi 150 i lavoratori a lunga percorrenza della Baltour che sono ancora in attesa di cassa integrazione da ormai l’inizio della pandemia da Covid 19.

Circa una trentina di loro lavorano nella sede principale di Teramo, tutti gli altri sono dislocati tra varie zone del Paese sempre facenti capo all’azienda di Agostino Ballone.

Tramite sindacati, gli autisti avrebbero anche chiesto l’anticipo della 14esima, trovando però a quanto raccontato dagli stessi il diniego da parte dell’azienda. Con famiglie da mantenere e grossa incertezza sul quando si tornerà effettivamente a lavorare, gli autisti sarebbero anche disposti a lavorare su tratte urbane pur di essere impiegati.

Insomma, una situazione di grossa difficoltà per cento e più famiglie, che lamentano una sostanziale indifferenza da parte della ditta di trasporti.