Mosciano, aria nauseabonda a Selva Piana: colpa del letame

Mosciano. Un cumulo di escrementi, da utilizzare per la concimazione, è la causa dell’aria irrespirabile negli ultimi giorni a Selva Piana di Mosciano Sant’Angelo.

E’ stato il vicesindaco e assessore all’ambiente, Luca Lattanzi, ha chiarire e informare i cittadini, attraverso la pagina Facebook, smentendo qualsiasi possibile collegamento con la discarica di Grasciano.

“A seguito di sopralluogo effettuato dalla polizia municipale è emerso – precisa Lattanzi – che la puzza proviene non dalla discarica Cirsu (peraltro chiusa e in cui da giorni non vengono conferiti rifiuti), come da qualcuno ipotizzato, ma da un cumulo di escrementi per la concimazione (probabilmente pollina) depositato su un terreno sito nelle immediate vicinanze di Selva Piana (per la precisione in zona poco più a valle). I vigili stanno ora accertando eventuali responsabili e se la procedura attuata (scarico di concime senza immediato utilizzo) sia conforme a quanto stabilito dai vigenti regolamenti comunali”.

L’intervento repentino ha tranquillizzato gli abitanti della popolosa frazione moscianese che però in passato avevano, già diverse volte, collegato la ‘puzza’ con la discarica del Consorzio.