-- HEADER MASTHEAD DESK --
-- HEADER MASTHEAD MOB --

Teramo, Confartigianato sulla rottamazione cartelle: “Si faccia presto”

Ultimo Aggiornamento: sabato, 28 Ottobre 2017 @ 22:46

Maggiore attenzione al mondo dell’imprenditoria artigianale in regola con le giuste sanzioni a chi viola le regole ma nel contempo la necessaria vicinanza agli imprenditori che vogliono stare nel giusto. La Confartigianato Teramo torna a chiedere alle amministrazioni comunali la rottamazione delle cartelle esattoriali “appoggiate a società diverse da Equitalia”.

Per l’associazione, infatti, spesso la mancata corresponsione delle tasse degli artigiani è dovuta al ritardo o addirittura alla mancata riscossione dei lavori realizzati. Inoltre non è possibile che ci sia una differenziazione tra i vari Comuni, con pesi e misure diversi a seconda della società di riscossione usate dalle varie amministrazioni.

La Confartigianato Teramo non vuol tutelare i furbi che non pagano”, si legge nella nota, “ma le imprese che, pur volendo pagare, non riescono a causa dei ritardi negli incassi e non è possibile che a causa di ciò si ritrovino tra multe, interessi ed altro a volte a vedere il loro debito raddoppiate o addirittura triplicato”.

Inoltre, l’associazione di artigiani invita i responsabili delle forze dell’ordine ad effettuare i controlli nei confronti di quanti pur avendo spesso un posto fisso, incrementano il lavoro nero e invita il Governo a prorogare il termine per le richieste di rottamazione delle cartelle almeno al mese di aprile, “oltre che estenderle a tutte le società di riscossione dei tributi utilizzate dai vari comuni, nella nostra provincia la Soget, in modo che non si facciano due pesi e due misure sia per i cittadini che per le imprese”.

-- FINE ART -

ALTRI ARTICOLI SIMILI

Latest articles

NEWS DALLA TUA CITTA'

Notizie Correlate