-- HEADER MASTHEAD DESK --
-- HEADER MASTHEAD MOB --

Giulianova, Orsini 63: inquilini sfrattati replicano ai proprietari: ‘vergognatevi’

Ultimo Aggiornamento: venerdì, 27 Ottobre 2017 @ 14:49

Giulianova. Continua il botta e risposta tra gli inquilini, colpiti dall’esecuzione di sfratto, e i proprietari dell’appartamento del condominio Orsini 63 dello stabile il Pioppeto di viale Orsini a Giulianova Lido.

“Sono stufo di sentire falsità e stupidaggini da parte di chi, a differenza mia, non ha nemmeno gli attributi di firmare con il proprio nome e cognome le idiozie che sta dicendo. Se i proprietari non volevano tutto questo avrebbero dovuto prendersela con la Di Gennaro Costruzioni che, avendo fatto accordi con la Lps di Liberati davanti al notaio, ha regolarizzato affitti e vendite dei 30 appartamenti nello stabile. Continuano ad avere toni razzisti ed offendere chi, come me ed altri si sono meritati, con un contratto d’affitto regolare, il pieno diritto di vivere qui. A loro non piace tutto questo? Bene, possono sempre vendere la propria abitazione e trovarsi altrove un ‘Castello Incantato’, magari con elfi e fatine magiche, dove il clima sarù più sereno e disteso. Nel frattempo il rispetto per chi fa valere i propri diritti e’ sacrosanto, quindi vi dico francamente Vergognatevi!”.

Così commenta il portavoce degli ‘sfrattati’ del condominio Orsini 63, Cosimo Pastore, alla lettera di alcuni proprietari degli appartamenti. “Io non ho nè allucinazioni nè sono sulla Luna, anzi, stiamo vivendo una drammatica realtà sociale di cui loro si prendono gioco facendo scrivere patetiche scenette sui media anziché rimanere in un decoroso silenzio. La telecamera (una) posta sul lato dell’area ecologica, è stata installata al solo scopo di evitare che qualcuno facesse danni (come hanno fatto in passato) al contatore di cantiere e ci lasciassero senza corrente. Casomai, a riguardo proprio della privacy, dovremmo lamentarci noi di un soggetto (che si spaccia per custode) senza nessun titolo, che gira all’interno dello stabile e va facendo fotografie a tutti oltreché girare, con un qualcosa di non ben definito in mano, avvicinandosi alle serrature delle porte e poco dopo sparire. Cosa starà facendo? Ricordo che proprio i proprietari alcuni mesi fa elogiavano i miei lavori fatti (gratis per loro) all’interno dello stabile per mantenere pulito e prospettavano, insieme alla Di Gennaro Costruzioni, di regolarizzare la mia posizione per poter continuare il lavoro svolto finora. Tutte balle. Tutte chiacchiere. Non avevano nessuna intenzione di fare tutto ciò e si evince anche dalla querela che nel marzo 2016 avevano fatto nei nostri confronti dandoci degli ‘abusivi e affitti a prezzi ridicoli’. Quindi fanno tutti il contrario di tutto; ma siete carne o pesce? Io e gli altri affittuari abbiamo intrapreso una linea ben definita che manterremo fino alla fine: ‘Gli sfratti sono Illegittimi, i Contratti sono regolari e noi non siamo Abusivi!’ Chi non è d’accordo in questo stabile può prendersela sempre con Liberati o l’ANCODAS o, in alternativa, con il Padreterno, sempre che non abbiate paura delle conseguenze legali!” conclude Pastore.

SEGUICI SUI SOCIAL

111,756FansLike
1,569FollowersFollow
5,933FollowersFollow
2,698SubscribersSubscribe
-- FINE ART -

ALTRI ARTICOLI SIMILI

Latest articles

NEWS DALLA TUA CITTA'

Notizie Correlate