-- HEADER MASTHEAD DESK --
-- HEADER MASTHEAD MOB --

Omicidio Teramo, Adele Mazza: strangolata e mutilata da mani esperte

Ultimo Aggiornamento: domenica, 29 Ottobre 2017 @ 18:05

teramo_omicidio_265_160Teramo. Strangolata, forse con un filo di ferro, poi fatta a pezzi con una precisione quasi chirurgica. Chi ha ucciso e poi mutilato Adele Mazza, la 49enne di Teramo, lo ha fatto con cinica lucidità poi una volta sezionato, il cadavere è stato messo in sei buste di plastica, indumenti compresi, disseminate lungo il fossato di via Franchi.

 

L’autopsia sul corpo martoriato della donna, effettuato oggi dall’anatomopatologo Giuseppe Sciarra, ha confermato alcuni aspetti già emersi nelle ore immediatamente successive alla macabra scoperta. La donna, infatti, sarebbe stata strangolata, e poi il suo corpo fatto a pezzi da una mano giudicata esperta, elemento questo riscontrabile soprattutto dai tagli netti e precisi con i quali sono stati recisi gli arti e il torace. La morte di Adele Mazza viene fatta risalire tra sabato notte e domenica, e visti alcuni particolari raccolti dai carabinieri (la tv della sua abitazione accesa, il letto sottosopra e la porta socchiusa), è oramai scontato dire che la donna sia stata prelevata a forza dalla su abitazione e poi uccisa e mutilata altrove, da mani esperte. La donna era attesa, domenica, dai familiari, per il pranzo di Pasqua, ma nella casa dove vive la madre e la sorella non è mai arrivata. L’ultima della famiglia a parlare con Adele Mazza è stata la madre, venerdì mattina. Fin qui la ricostruzione, mentre sono ancora tutti da stabilire alcuni aspetti: il movente (anche se gli inquirenti sono convinti che tutto sia maturato nel mondo che ruota attorno alla tossicodipendenza e dello spaccio) e l’identità del killer. Sulle indagini (coordinate dal sostituto procuratore Roberta D’Avolio), al momento aleggia un certo riserbo. I carabinieri del comando provinciale seguono alcune piste, che poi sarebbero quelle che potrebbero fare riferimento alle frequentazioni della donna. Oggi sono state sentite diverse persone (l’ex marito della donna, i familiari e alcuni conoscenti), anche se allo stato attuale non ci sono persone indagate, a testimonianza che il giallo sull’omicidio di Pasqua presenta ancora diversi punti oscuri, ancora tutti da chiarire.

 

SEGUICI SUI SOCIAL

111,756FansLike
1,569FollowersFollow
5,932FollowersFollow
2,698SubscribersSubscribe
-- FINE ART -

ALTRI ARTICOLI SIMILI

Latest articles

NEWS DALLA TUA CITTA'

Notizie Correlate