Pescara, il Pd riorganizza la segreteria provinciale

Ultimo Aggiornamento: lunedì, 26 Luglio 2021 @ 11:04

Pescara. Si è tenuta sabato, al parco Villa De Riseis a Pescara, l’assemblea provinciale del Partito Democratico di Pescara.

La discussione ha posto sul tavolo il tema della riorganizzazione e del rafforzamento della comunità democratica rilanciando la sfida in vista delle prossime amministrative, comunali e provinciali, con l’ambizione di strutturare una forte alternativa alle destre.
Per sostenere il programma i democratici e le democratiche hanno scelto di riorganizzare le loro forze con l’elezione alla Presidenza dell’Assemblea di Carmen Ranalli e confermare alla Vicepresidenza Kendra Sfoglia.
La nuova segreteria, che oltre al segretario Nicola Maiale e a Leila Kechoud che assume il ruolo di Vicesegretaria, vede la partecipazione di amministratori, amministratrici, giovani ed attivisti di lungo corso: Stefania Catalano (Welfare), Claudia Tatone (Giovani Amministratrici ed Amministratori), Maria Ida D’Antonio (Scuola), Marzia Buonaroti (Europa), Saverio Gileno (Comunicazione e Infosfera), Matteo Chiulli (Tesseramento), Giovanni Di Iacovo (Cultura), Tommaso Di Biase (Infrastrutture, territorio, città), Antonio Camplone (Problemi del Mare), il Sindaco di Roccamorice Alessandro D’Ascanio (Aree interne ed enti locali), Paolo Pratense (Associazionismo), Luca Addario (Sport), Francesco Lattanzio e Massimo Campitelli (Facilitatori d’insediamento del PD).
Della segreteria fanno inoltre parte, quali membri di diritto, il consigliere regionale Antonio Blasioli ed il segretario dei Giovani Democratici Lorenzo Marinari.
Strutturata anche durante l’Assemblea la commissione di garanzia Provinciale, comporta da Donato Renzetti, Valeria Di Luca, Pino De Dominicis, Lorenza Bonadies, Raffaella De Vico.
“Un collettivo di lavoro forte – afferma il segretario Nicola Maiale – che ricompone con visione unitaria e plurale la federazione provinciale, aperto nel futuro a nuovi contributi provenienti dal mondo del lavoro e dell’associazionismo, che si pone a servizio della costruzione dell’alternativa al malgoverno della destra a Pescara, Montesilvano e in tutto il territorio provinciale”.