-- HEADER MASTHEAD DESK --
-- HEADER MASTHEAD MOB --

Pescara, le antenne di San Silvestro ancora sotto accusa: l’attacco di Marinella Sclocco.

Ultimo Aggiornamento: domenica, 29 Ottobre 2017 @ 21:29

scloccoPescara. Sotto le luci della ribalta di nuovo il “Problema Antenne” sui colli di San Silvestro, l’Elettrosmog continua ad arrivare dall’alto.
Dopo gli avvisi di garanzia recapitati tempo fa ai responsabili della gestione e del funzionamento delle emittenti, il capitolo sembrava essere giunto a termine, ma la consigliera regionale del Partito Democratico, Marinella Sclocco torna a dar voce alla comunità della zona, inascoltata e disillusa per decenni e costretta a subire onde e radiazioni elettromagnetiche  diffuse in misura superiore ai valori limite stabiliti dalla normativa vigente per l’esposizione della popolazione ai campi elettromagnetici. “Il fatto non nuovo – dice la Sclocco – è che dopo un anno (o forse più) di incontri, promesse e dichiarazioni rassicuranti gli impianti delle emittenti radiotelevisive sono sempre lì, inamovibili, nonostante le ordinanze n. 1 del giugno 2008 e n. 2 del luglio 2008 che prevedevano l’immediata delocalizzazione, nonostante una risoluzione firmata dall’intero consiglio regionale del 13 luglio 2009 che impegnava la Giunta Regionale, tra le tante cose, ad adottare il Piano di Risanamento regionale per l’attuazione delle norme che regolano i tetti di radiofrequenza, a sollecitare il Ministero ad anticipare il passaggio al digitale terrestre e ad assicurare il trasferimento immediato degli impianti di radiodiffusione di S. Silvestro”.
La maggioranza stessa di centrodestra al governo della nostra Regione, pare si fosse espressamente impegnata ad individuare zone di delocalizzazione per le antenne ma, ad oggi, ancora nessun intervento e nessuna risposta fatta pervenire alle molteplici interrogazioni della consigliera presentate persino alla V commissione regionale “Affari sociali e tutela della salute”.
Un silenzio incomprensibile unito a una superficialità sconcertante, conclude la Sclocco.
I residenti non sono più disposti a subire la “molestia” delle onde generate dai ripetitori che si inseriscono negli elettrodomestici e rendono difficoltosa la vita nelle abitazioni, provocando conseguenti danni sulla salute, è il momento di smetterla di “far orecchie da mercante”.

Monica Coletti

 

-- FINE ART -

ALTRI ARTICOLI SIMILI

Latest articles

NEWS DALLA TUA CITTA'

Notizie Correlate