Pescara, in scena ‘Un grande abbraccio’ al teatro Massimo

Pescara. Andrà in scena al teatro Massimo ‘Un grande abbraccio’, lo spettacolo di Paolo Ruffini che coinvolge sei attori disabili della compagnia livornese Mayor Von Frinzius.

Martedì 21 marzo, in occasione della Giornata mondiale della sindrome di Down, il sipario del Massimo si aprirà alle ore 21:00: il pubblico assisterà ad uno spettacolo che farà riflettere e divertire.

“Chi ha l’opportunità di lavorare, vivere o condividere emozioni con i ragazzi down sa quanto ci tengano all’abbraccio, alla fisicità, al contatto”, dice Ruffini. “E visto che il teatro può essere anche terapia, mi verrò a curare e a migliorare volentieri a Pescara. Sarà veramente una grande occasione di bellezza da condividere”.

Lo spettacolo ‘Un grande abbraccio’, per la regia di Lamberto Giannini, produzione Non C’è Problema srl, è con ingresso gratuito fino a esaurimento posti.

L’evento rientra nell’ambito del programma ‘Solidarietà fa Sport’, il progetto ideato dall’Assessorato alle Politiche sociali per sensibilizzare la cittadinanza, e in particolar modo i giovani, sui temi della disabilità.

In occasione della presentazione dello spettacolo, l’assessore Allegrino ha fatto un primo bilancio del progetto ‘Solidarietà fa Sport’, ricordando le associazioni e le scuole che hanno aderito:

“Fino ad oggi hanno partecipato agli incontri 27 classi, per un totale di 700 studenti delle scuole secondarie di primo e secondo grado. Con il supporto nei nostri operatori, le associazioni si confrontano con i ragazzi svolgendo attività teorica e pratica, raccontano il mondo della disabilità ciascuno con le proprie specificità e spiegano cosa vuol dire essere normali e speciali allo stesso tempo, come vengono affrontate le difficoltà”.