Spoltore, in 6 al bar nonostante il dpcm: multato anche il barista recidivo

Pescara. Continuano i controlli dei carabinieri di Pescara sul territorio, come disposto dal Prefetto per far rispettare il dpcm anti-Covid.

Domenica sera e lunedì pomeriggio sono stati schierati su strada, nell’ambito di una più ampia campagna di controlli programmati durante le festività, tra il capoluogo adriatico il limitrofo comune di Spoltore, segnatamente nella Frazione di Villa Raspa.

Impiegate decine di Carabinieri dell’Arma cittadina e di quella di Spoltore, supportati altresì dal personale della Squadra Intervento Operativo del 14° Battaglione “Calabria”, i quali hanno sottoposto a controllo oltre 50 persone su strada nonché 4 esercizi commerciali contestando violazione amministrativa a 6 persone di età compresa tra i 28 e i 76 anni, tutti residenti a Spoltore ad eccezione di un 32enne residente in Pescara che da accertamenti esperiti è risultato in atto sottoposto alla misura cautelare dell’affidamento in prova ai Servizi Sociali con divieto di non uscire dal Comune di residenza (pertanto, è stato anche segnalato alla compente Autorità per le violazioni del citato provvedimento.

Tutti sono stati sorpresi insieme, davanti ad un bar, mentre consumavano bevande senza rispettare dunque il divieto di non assembramento in luoghi pubblici o aperti al pubblico.

Nella medesima circostanza è stata altresì contestata la violazione amministrativa al titolare dell’esercizio pubblico in parola con contestuale sospensione dell’attività per giorni 5 poiché recidivo per aver commesso la medesima violazione in entrambi i giorni dei controlli.