Pianella, ricorso del Comune per i danni al teatro

Pianella. Il Comune di Pianella ha depositato al Tribunale civile di Pescara un ricorso finalizzato ad accertare gli eventuali errori progettuali e realizzativi dei lavori eseguiti negli anni 2009-2011 sul teatro comunale ed emersi nel corso dei lavori di completamento, per ottenere il risarcimento dei danni.

 

Si tratta di una serie di criticità relative ai lavori eseguiti negli anni passati e che, a seguito del finanziamento di 450mila euro, ottenuto nel 2015 mediante i fondi PAR FSC attuazione 2014-2020 per gli interventi di completamento, sono emerse in maniera evidente tanto da costringere alla sospensione dei lavori.

“ Tali problematiche – spiega il sindaco Sandro Marinelli –  oltre a determinare un notevole ritardo per la conclusione dei lavori, generano anche diversi danni al Comune stesso, che sarà costretto ad affrontare i costi per le  numerose modifiche progettuali necessarie per poter proseguire le opere. Inevitabile, pertanto, il ricorso all’accertamento tecnico preventivo, per giungere ad una rapida verifica dei luoghi, alle cause che hanno portato alle problematiche emerse ed alla quantificazione dei costi necessari a porvi rimedio, in modo da favorire il pronto riavvio dei lavori e la consegna alla cittadinanza di un’opera attesa da oltre 30 anni.

“Ci siamo trovati di fronte ad un passaggio inevitabile dovuto all’emergere di problematiche tecniche che progressivamente -prosegue il sindaco – sono andate rivelandosi come difficilmente superabili, tanto che in sequenza si sono dimessi il progettista ed il direttore dei lavori che avevano realizzato il primo lotto, provocando un significativo rallentamento dei lavori. Un cronoprogramma completamente stravolto a causa di una serie di criticità che richiedono un accertamento urgente da parte della magistratura e la dovuta compensazione da parte di chi non ha operato con la dovuta diligenza. Nonostante ciò, conclude il primo cittadino, abbiamo scelto una via procedurale d’urgenza proprio per poter riprendere al più presto i lavori ed offrire alla comunità locale e non solo uno spazio culturale importante che manca da troppo tempo ad una città come Pianella, particolarmente attiva in ambito artistico e culturale”.