-- HEADER MASTHEAD DESK --
-- HEADER MASTHEAD MOB --

Pescara, coppietta aggredita e rapinata: arrestati 3 giovanissimi

Ultimo Aggiornamento: giovedì, 15 Novembre 2018 @ 14:50

Pescara. Individuati e arrestati gli autori di una rapina con aggressione ai danni di due fidanzatini minorenni messa a segno nella notte dello scorso 21 ottobre, in pieno centro a Pescara. Si tratta di tre giovani – due ragazzi e una ragazza – nei cui confronti la Polizia ha eseguito stamani la relativa ordinanza di custodia cautelare per rapina e lesioni aggravate. Il fatto era avvenuto in via Parini, dove i due minorenni erano stati picchiati e rapinati da quattro sconosciuti.

In manette sono finiti tre diciottenni (due ragazzi pescaresi e una ragazza chietina). Al pestaggio ha partecipato anche un minorenne che e’ stato segnalato al Tribunale dei minori dell’Aquila. L’episodio e’ accaduto il mese scorso, intorno all’una e trenta di notte. Stando alla ricostruzione fornita dalla polizia, le vittime (17 anni lui e 16 anni lei) erano tranquillamente sedute su di una panchina, quando passano i quattro e uno di loro insulta e tira uno schiaffo alla 16enne. Il fidanzato allora interviene a difesa della ragazza e viene preso a calci e pugni dal gruppetto. La 16enne cerca di ostacolare gli aggressori, ma viene affrontata e immobilizzata dall’unica ragazza della banda, mentre il giovane che l’aveva insultata continua a prenderla a calci. Il fidanzato, ormai a terra, viene invece malmenato dagli altri. Poi fuggono, dopo aver rubato la borsa della 16enne.

Sul posto intervengono gli agenti della volante e i sanitari del 118, che soccorrono e trasportano le due vittime in ospedale per le cure del caso. Successivamente, gli investigatori della squadra mobile, grazie anche alle immagini riprese dalle telecamere di un negozio della zona, risalgono al gruppetto e, in particolare, ad uno di loro perche’ gia’ noto alle forze dell’ordine. Quest’ultimo, peraltro destinario nei mesi scorsi della misura di prevenzione dell’avviso orale, e’ finito in carcere. Mentre gli altri due maggiorenni sono finiti agli arresti domiciliari.

Il quarto componente della banda, essendo minorenne, e’ stato segnalato Tribunale dei minori dell’Aquila. Le misure cautelari sono state emesse dal gip Nicola Colantonio. I dettagli sono stati forniti in conferenza stampa dal dirigente della mobile, Dante Cosentino.

SEGUICI SUI SOCIAL

111,756FansLike
1,569FollowersFollow
5,935FollowersFollow
2,698SubscribersSubscribe
-- FINE ART -

ALTRI ARTICOLI SIMILI

Latest articles

NEWS DALLA TUA CITTA'

Notizie Correlate