Fiamme da 3 giorni tra Bussi e Collepietro: bruciati 270 ettari di bosco

Bussi sul Tirino. Vanno avanti senza sosta da tre giorni le operazioni di spegnimento dello spaventoso incendio che si è sviluppato sulle montagne tra Bussi sul Tirino e Collepietro, al confine tra le province di Pescara e L’Aquila, nella zona del monte Cornacchia.

Le fiamme, secondo stime provvisorie, hanno mandato in fumo un’area di almeno 270 ettari. Dopo che stamani hanno lavorato due canadair e un elicottero, al momento sono in azione due mezzi aerei.

Il rogo sta interessando il sottobosco e sono operative le squadre di terra dei Vigili del Fuoco e della Protezione Civile. Riaperta già dalla mattinata la statale 17, nel tratto cosiddetto delle “svolte di Popoli”, chiusa al traffico da ieri pomeriggio a causa del fumo. L’incendio, spinto dal forte vento, si è spostato verso Est, sul versante di Bussi.

“A creare più problemi – spiega il vicesindaco di Bussi sul Tirino, Paolo Salvatore, vigile del fuoco che sta partecipando alle attività – è il forte vento che soffia di notte in una direzione e di giorno in un’altra, alimentando le fiamme”. Le operazioni andranno avanti ancora una volta per tutta la notte