domenica, Ottobre 2, 2022
HomeNotizie PescaraCronaca PescaraPianella, rivoluzione per i nomi di 100 vie, strade e contrade

Pianella, rivoluzione per i nomi di 100 vie, strade e contrade

Pianella. Era stata congelata dal 2012 la delibera che, a seguito del lavoro svolto da una apposita commissione comunale, coadiuvata da una ditta esterna esperta del settore, ridisegnava integralmente la toponomastica di Pianella, adeguandola alle normative vigenti e per individuare meglio le singole abitazioni, anche per eventuali necessità di soccorso e di sicurezza.

Nel frattempo sono pervenuti i pareri favorevoli della Prefettura di Pescara e della Deputazione di Storia Patria e della Soprintendenza per i Beni Architettonici e Paesaggistici per l’Abruzzo e, con la piena operatività della digitalizzazione dei sistemi anagrafici, l’amministrazione comunale ha ritenuto nei giorni scorsi di dover risolvere in modo definitivo la problematica.

“L’implementazione dei sistemi digitalizzati e le normative che si sono susseguite negli ultimi anni rendono ineludibile l’intervento di radicale mutamento di gran parte della toponomastica esistente”, spiega il Sindaco Sandro Marinelli, “In particolare la denominazione di contrada, che identificava un’area vasta e più strade non è compatibile con le regole di corretta toponomastica e, pertanto, la direttrice principale diventa via e ogni arteria che la interseca assume una nuova denominazione. Anche gli edifici che affacciano sulle direttrici principali di accesso ai nuclei abitati assumono tutte la numerazione metrica in luogo di quella tradizionale.”

“Si è deciso- aggiunge il primo cittadino  – di procedere distinguendo 3 macroaree (sud, nord e est) e la procedura prevede dapprima la collocazione delle paline identificative delle nuove denominazioni, alle quali segue il controllo in loco delle numerazioni civiche, che, una volta verificate, verranno d’ufficio aggiornate nella banca dati anagrafica la quale, grazie al percorso di digitalizzazione conclusosi di recente, consente una contemporanea comunicazione delle modifiche tra tutti gli organi della pubblica amministrazione”.

Per i cittadini non sarà necessario aggiornare documenti d’identità e passaporto, che conservano validità fino alla loro scadenza, mentre per carta di circolazione e patente di guida l’obbligo è previsto soltanto per i casi di trasferimento effettivo di abitazione: sarà quindi sufficiente esibire copia del certificato di stato di famiglia (che, una volta aggiornate le banche dati, potrà essere scaricato direttamente dal portale https://www.anagrafenazionale.interno.it/servizi-al-cittadino/) o la comunicazione dell’Ufficio Anagrafe inviata alle famiglie.

In ogni caso il nuovo indirizzo deve essere obbligatoriamente dichiarato alla prima occasione di rinnovo o di rifacimento della patente o della carta di circolazione.

Per le utenze e le assicurazioni, invece, resta a carico dei cittadini, essendo legata ai contratti individuali, la comunicazione del nuovo indirizzo relativamente all’aggiornamento.

“Con la comunicazione esplicativa che sarà progressivamente inviata dagli uffici ai cittadini interessati dalle modifiche, l’amministrazione comunale fornirà anche indicazioni su come ottenere gratuitamente il materiale per installare i nuovi numeri civici laddove necessario”, conclude il sindaco.

BREAKING NEWS PIU' LETTE

ARTICOLI SUGGERITI

RELATED ARTICLES