- EVO -

Pescara, soccorre una disabile durante la festa per gli Europei: proposto l’encomio per il vigile

- SIDEBAR 1 -
Ultimo Aggiornamento: lunedì, 19 Luglio 2021 @ 18:24

Pescara. Durante la festa per la vittoria degli Europei di calcio, la sera di domenica scorsa, una giovane donna diversamente abile, in carrozzina, era rimasta impossibilitata a rientrare a casa, nel pieno centro di Pescara, a causa della che riempiva le strade.

Costretta a transitare sul marciapiede lato mare di via Carducci, su un manto d’asfalto evidentemente sconosciuto alla giovane donna, ignara della distanza tra uno scivolo e l’altro, così come delle possibilità di attraversamento, la ragazza si è trovata in forte difficoltà.

In soccorso della giovane donna è arrivato un uomo della Polizia municipale, il quale, accorgendosi della difficoltà della ragazza, si è prodigato in ogni modo per aiutare il transito della giovane in carrozzina, sino ad aiutarla a tornare a casa in assoluta sicurezza, proteggendola in ogni modo sia dalla possibilità di cadute accidentali, favorite anche dal buio che nel frattempo era sceso, sia dalle centinaia di persone presenti nelle vie del centro.

- EVO -

“L’agente della Polizia municipale, il cui impegno e dedizione hanno evidentemente superato la missione professionale, ha dimostrato una dedizione e una presenza di spirito non comune, utile anche ad alleggerire il peso del momento per la ragazza, e a fugare ogni possibile imbarazzo, comunque naturale in tali frangenti”, afferma il presidente della Commissione Ambiente del Comune, Ivo Petrelli, che ha assistito alla scena e ha proposto un encomio per il vigole.

“L’agente ha adempiuto a tale compito senza neanche voler fornire il proprio nome per non personalizzare il suo impegno quale valore del singolo, ma volendo identificare il suo operato con l’immagine della divisa che indossano tutte le unità della Polizia municipale di Pescara”, spiega Petrelli, “Solo nei giorni successivi, effettuando una ricerca nel Comando della Polizia municipale, siamo riusciti a dare un nome e un’identità all’agente che si è prodigato in modo indispensabile per supportare il prossimo in difficoltà, identificato nella persona del maresciallo Fabrizio Delli Rocili. Ritengo che tale episodio meriti una sottolineatura istituzionale, per tale ragione domani presenterò un ordine del giorno per invitare il sindaco Carlo Masci e la Giunta Comunale ‘a valutare l’opportunità di assegnare un Pubblico Encomio-Riconoscimento Morale al Maresciallo Fabrizio Delli Rocili per il supporto fondamentale che ha saputo offrire e garantire a una cittadina in difficoltà”.

-- ALTRE NEWS 0 --
-- ALTRE NEWS 1 --
- SIDEBAR 2 -

Latest articles

- SIDEBAR 3 -

Notizie Correlate