-- HEADER MASTHEAD DESK --
-- HEADER MASTHEAD MOB --

Pescara, porto insabbiato: la Snav se ne va

Ultimo Aggiornamento: sabato, 28 Ottobre 2017 @ 15:49

Pescara. Scade il contratto e la Snav abbandona, ancora una volta, il porto di Pescara: niente traghetti turistici a causa del fondale insabbiato.

Un contributo istituzionale di 200mila euro ha fatto sì che la compagnia navale mantenesse, negli ultimi 3 anni, le rotte turistiche tra la Croazia e Pescara. Quel contratto, però, ora è scaduto e la Snav dice addio al capoluogo adriatico e ai suoi fondali perennemente insabbiati. Troppo difficile far entrare traghetti e aliscafi, soprattutto quelli più grandi, capaci di trasportare passeggeri e automobili: questo il vero business per le rotte transadriatiche.

Il calo del traffico della scorsa stagione, quando la rotta era effettuata con un piccolo vettore, non lasciava ben sperare: ora le conferme da parte del presidente della Camera di Commercio di Pescara, Daniele Becci, e dall’assessore comunale al Demanio, Enzo Del Vecchio. La colpa, ormai nota, è dei limiti strutturali legati al porto e alla diga foranea, ma sopratutto di quelli burocratici e amministrativi dei mancati dragaggi e delle inerzie istituzionali per l’evoluzione del nuovo porto.

Intanto rimangono fuori dallo scalo pescarese anche le petroliere e le navi da crociera, che preferiscono deviare verso Ortona o porti di altre regioni.

SEGUICI SUI SOCIAL

111,756FansLike
1,569FollowersFollow
5,933FollowersFollow
2,698SubscribersSubscribe
-- FINE ART -

ALTRI ARTICOLI SIMILI

Latest articles

NEWS DALLA TUA CITTA'

Notizie Correlate