-- HEADER MASTHEAD DESK --
-- HEADER MASTHEAD MOB --

Dal Masterplan 500mila euro per il recupero dei Tholos di Abbateggio

Ultimo Aggiornamento: giovedì, 26 Ottobre 2017 @ 15:06

Abbateggio. Tra le  opere annoverate all’interno del Masterplan Abruzzo e gestite direttamente dalla Provincia di Pescara, c’è anche quello  relativo alla “Recupero delle strutture tipiche della Majella adibite ad antico ricovero dei pastori”,  ovvero dei Tholos di Abbateggio.

Le antiche capanne in pietra a secco della Majella sono anche in altre aree della regione, ma  sulla sola Majella è concentrato oltre il 75% delle capanne abruzzesi, con densità maggiore nei comuni di Abbateggio, Roccamorice e Lettomanoppello. L’importanza di questa zona non è solo dovuta al numero di capanne ma alla ricchezza tipologica, all’alto grado di specializzazione dei costruttori e alle notevoli dimensioni di alcune costruzioni.

I complessi più interessanti si possono osservare vicino a Roccamorice, nel Parco della Maiella, dove ci sono le capanne di La Valletta, Colle della Civita e ad Abbateggio nella Valle Giumentina la quale presenta uno dei più grandi tholos di tutta la Maiella. L’intervento della Provincia consisterà nella  ristrutturazione di queste strutture in pietra a secco utilizzando la stessa tecnica costruttiva al fine della conservazione e valorizzazione quale patrimonio storico-culturale regionale.

Le capanne a tholos sono sottoposte a tutela e valorizzazione dalla legge regionale 17 del 1997, insieme alle case in terra cruda. A tal fine la Regione individua le capanne a Tholos e delle case di terra cruda ed il loro intorno, compreso il tratto di terreno che concorre a formare il “quadro d’insieme”, quali beni culturali primari”.

La spesa necessaria per attuare l’intervento in oggetto, reperita attraverso risorse regionali messe a disposizione del Masterplan, ammonta ad 500mila euro sufficiente al completo ripristino, restauro e recupero di tali manufatti per una valorizzazione turistica.

Il crono programma contenuto nelle schede Masterplan prevede che la fase di progettazione si concluda nel marzo 2017, mentre nei due mesi successive verranno reperite le necessarie autorizzazioni. Da giugno a novembre 2017 verranno eseguiti i lavori.

-- FINE ART -

ALTRI ARTICOLI SIMILI

Latest articles

NEWS DALLA TUA CITTA'

Notizie Correlate