Chieti, Consiglio Comunale: sì al taglio del gettone di presenza

I capigruppo: “Andrà alla città e a progetti sul sociale”

Chieti. Andrà al sociale e alla città il taglio dei gettoni di presenza dell’intero Consiglio Comunale. La delibera arriverà in Consiglio a fine novembre, la decisione è maturata nella riunione dei capigruppo di oggi, con la completa condivisione delle forze politiche rappresentate.

“Si tratta di una delibera riproposta dalla Presidenza, in continuità con quanto già stabilito dalla delibera c.c. n. 50 del 27 ottobre 2015 riguardante la riduzione del 7 % e di un ulteriore 7%, per il principio del contenimento della spesa pubblica e condivisa da tutti i gruppi presenti in Consiglio e dall’unanimità dei consiglieri – riferiscono i capigruppo consiliari – Oggi abbiamo disposto di costruire l’atto, che arriverà in aula a fine mese, in continuità con quanto stabilito dalla delibera precedente per quanto riguarda l’entità e il meccanismo dei tagli, che saranno operativi già da subito, ma è stata unanime la volontà di andare anche oltre quanto già disposto e fare in modo che, una volta superata l’emergenza Covid, le somme accantonate vadano a sostenere progetti concreti, iniziative mirate, le realtà del sociale e dell’associazionismo cittadino che saranno indicati anno per anno dal Consiglio Comunale.

Sul fronte tecnico, per l’intera durata dell’emergenza COVID, sarà costituito un capitolo in cui confluiranno gli importi, che andranno a sostenere il conto corrente bancario già istituito dal Comune a primavera a sostegno della cittadinanza in difficoltà e l’iniziativa “Chieti Sostiene”, operativo ​con il seguente ​IBAN: IT 41 E 03111 15500 000000002166​. Finita l’emergenza, i​l Consiglio Comunale a data da stabilire, di anno in anno, darà all’Amministrazione un indirizzo preciso sulla destinazione, in modo da poter sostenere le iniziative solidali che saranno ritenute più efficaci e anche di poter arrivare a tutte le realtà che hanno bisogno di essere sostenute. In questo modo sarà possibile anche diversificare i beneficiari, coinvolgendo più ambiti, a partire da quello dei cittadini in condizioni di indigenza, a quello del contributo a progetti sociali, iniziative contro la violenza di genere, sostegno alle associazioni culturali o sportive o che operano nel sociale.

Un gesto positivo che appartiene a tutta l’Assise e su cui riferiremo alla città, affinché la comunità sia informata sulle iniziative in corso e possa anche proporre ulteriori destinazioni”.

SOSTIENI CITYRUMORS
Svolgiamo il nostro lavoro con continuità e professionalità, tutti i giorni con notizie puntuali e gratuite.
Questo lavoro ha un costo, per questo abbiamo bisogno di te e del tuo aiuto.
Diventa un sostenitore attivo di cityrymors, anche con un contributo minimo, fondamentale per il nostro lavoro.
CLICCA QUI e diventa un sostenitore di cityrumors
Grazie! La Redazione.