Vasto, Calliope: un progetto Life per la biodiversità costiera

Vasto. Conservare, proteggere e mitigare le minacce antropiche negli ambienti costieri, questi gli obiettivi generali del Progetto Life Calliope (“Coastal dune hAbitats, subLittoraL sandbanks, marIne reefs: cOnservation, Protection, and thrEaths mitigation – CALLIOPE” – LIFE17 NAT/IT/000565), approvato all’interno del Programma Life dell’Unione Europea, che vede la Regione Abruzzo come capofila e il Comune di Vasto come partner insieme all’Università del Molise, il CIRSPE (Centro Italiano Ricerche e Studi per la Pesca), l’Università Frederick di Cipro (FU) e il Ministero dell’Ambiente di Cipro.

 Gli interventi previsti nel progetto sono orientati al recupero di habitat di dune sabbiose (come 1210, 1410, 2110, 2120, 2230, 6420), in particolare per l’habitat 2250 “Dune con ginepri” per quanto riguarda i Siti Natura 2000 abruzzesi sulla costa e per la ZSC “Periochi Polis – Gialia” nella costa nord- occidentale di Cipro, alla protezione delle scogliere marine (1170) con incremento dell’habitat idoneo per la specie target dattero (Lithophaga lithophaga), e la protezione dei fondali sabbiosi caratterizzati dalla presenza di Cymodocea nodosa (1110).

 Inoltre CALLIOPE si propone di promuovere una gestione integrata delle aree marino/costiere per una migliore conservazione degli habitat terrestri e marini e delle specie target presenti seguendo l’European ICZM Strategy, attraverso l’aggiornamento dei Piano di Gestione dei SICs coinvolti e la stesura di un Piano di Azione Costiero per la regione Abruzzo e per la costa meridionale di Cipro.

 In linea con l’attività di CALLIOPE, volta a mitigare i conflitti tra i vari portatori di interesse (pescatori, stabilimenti balneari, imprese turistiche) e a divulgare le conoscenze scientifiche sulla biodiversità e i servizi ecosistemici offerti dagli ecosistemi dunali e marini e i vantaggi economici derivanti dal miglioramento della qualità ambientale, il prossimo 10 settembre dalle 9 alle 13 presso la Riserva Regionale “Marina di Vasto” si terrà un incontro organizzato nell’ambito del Progetto Life per scoprire gli habitat e le specie della Riserva Naturale Regionale Marina di Vasto, promosso dall’Istituto Abruzzese per le Aree Protette in collaborazione con Legambiente Abruzzo e WWF Abruzzo insieme all’Amministrazione Comunale di Vasto, Ente gestore della Riserva e del SIC.

 “Uno dei siti di progetto è il SIC/ZSC di Marina di Vasto – dichiara Paola CIANCI, Assessore alle Politiche Ambientali e del Territorio con delega alle Aree Protette del Comune di Vasto – dove si interverrà in maniera concreta con il recupero degli habitat dunali e retrodunali mediante bioricostruzione, ovvero – continua Cianci – con la messa a dimora di specie vegetali dunali autoctone precedentemente raccolte e propagate presso il vivaio forestale Le Marinelle di Petacciato marine dal personale tecnico-scientifico dell’Università degli Studi del Molise. Inoltre – aggiunge l’Assessore – è prevista la protezione degli habitat dunali mediante l’installazione di 5 passerelle in legno sugli accessi autorizzati all’arenile e delimitazione del piede della duna con dissuasori (paletti e cordino) per la fruizione sostenibile dell’area e l’installazione di bacheche illustrative del progetto. Il progetto Calliope rappresenta lo sviluppo di quanto previsto nel Piano di Gestione dell’Area Sic e nel Disciplinare per la Riqualificazione Ambientale della Riserva di Marina di Vasto – conclude Cianci – il cui coordinamento, ai fini della corretta applicazione, avviene grazie al grande lavoro messo in campo da WWF, Legambiente e IAAP che come volontari hanno suppportato l’Amministrazione Comunale nella gestione dell’area protetta attraverso un proficuo dialogo con i portatori di interesse”.

 Appuntamento il 10 settembre a Vasto Marina presso l’Hotel Acquario, inizio registrazioni ore 9.00.

 Ore 09.30 – Saluto delle Istituzioni; Ore 10.00- Scopriamo gli habitat e le specie della Riserva insieme a Michele Ciffolilli (Legambiente) e Francesco Iannotta (IAAP).