San Salvo, Girotondo della pace per condividere il valore inclusivo con gli studenti

San Salvo. Girotondo dei colori arcobaleno questa mattina nella villa comunale di San Salvo con gli studenti della scuola secondaria di primo grado “Salvo D’Acquisto” per un gesto simbolico di pace. Quest’anno a causa del Covid è saltato il tradizionale appuntamento cittadino con la marcia della pace organizzato da decenni dall’Amministrazione comunale.

Il sindaco Tiziana Magnacca e l’assessore alle Politiche sociali Giancarlo Lippis hanno voluto organizzare un momento di festa “perché quando ci sono i ragazzi è sempre un’occasione festosa – ha dichiarato il primo cittadino – attraverso la quale abbiamo, seppur a ranghi ridotti, riproposto un momento di condivisione sui valori inclusivi della pace che ha da sempre caratterizzato la nostra Città con le sedici edizioni della Marcia della Pace”.

“Dobbiamo sempre mettere al centro il valore profondo della pace – ha aggiunto – anche se non possiamo fare le sfilate come gli altri anni, ma abbiamo dovuto necessario e doveroso richiamare l’attenzione dei ragazzi e della Città per quello che riteniamo un momento importante di riflessione e lo è ancora di più in un momento di Covid”.

Il sindaco Magnacca ha ringraziato la dirigente scolastico dell’Istituto omnicomprensivo “Mattioli-D’Acquisto” Annarosa Costantini e le docenti per la presenza degli studenti.

“Ci siamo dati appuntamento nella villa comunale nel nome della pace in quello che ritengo sia il luogo deputato ad accogliere i giovani. Sono spazi rinnovati dove bisogna rispettare le regole di convivenza civile, dove ritrovarsi e dialogare” ha commentato l’assessore Lippis che ha concluso: “Abbiamo dato vita al girotondo della pace con queste ghirlande colorate per un messaggio di pace che arrivi attraverso gli studenti a tutta la città nella speranza di poter tornare quanto prima alla normalità”.

SOSTIENI CITYRUMORS
Svolgiamo il nostro lavoro con continuità e professionalità, tutti i giorni con notizie puntuali e gratuite.
Questo lavoro ha un costo, per questo abbiamo bisogno di te e del tuo aiuto.
Diventa un sostenitore attivo di cityrymors, anche con un contributo minimo, fondamentale per il nostro lavoro.
CLICCA QUI e diventa un sostenitore di cityrumors
Grazie! La Redazione.