Coronavirus, Chieti: spariti dagli ospedali i dispositivi di protezione

Il direttore generale dell’Asl Lanciano-Vasto-Chieti, Thomas Schael, ha presentato una denuncia alla Procura della Repubblica di Chieti dopo che nel corso dell’ultima settimana si sono verificati ammanchi dei dispositivi di protezione per il coronavirus presso i reparti dei presidi ospedalieri, con la conseguenza che il personale ospedaliero è rimasto completamente sguarnito dei dispositivi necessari per l’attività di assistenza.

In particolare dai reparti e dal blocco operatorio del policlinico di Chieti sono sparite tute, maschere, mascherine chirurgiche e altri dispositivi di sicurezza necessari per l’assistenza. L’ammanco è stato segnalato alla direzione generale dai direttori responsabili dei reparti aziendali.

 

“E’ vergognoso – ha commentato Schael – che in un momento critico come questo, in cui la sicurezza va garantita prima di ogni cosa, si verifichino episodi di questo tipo nella sanità pubblica. È dovere preciso da parte nostra segnalare l’accaduto all’autorità giudiziaria”.

SOSTIENI CITYRUMORS
Svolgiamo il nostro lavoro con continuità e professionalità, tutti i giorni con notizie puntuali e gratuite.
Questo lavoro ha un costo, per questo abbiamo bisogno di te e del tuo aiuto.
Diventa un sostenitore attivo di cityrymors, anche con un contributo minimo, fondamentale per il nostro lavoro.
CLICCA QUI e diventa un sostenitore di cityrumors
Grazie! La Redazione.