A San Salvo il segretario generale Ugl

Magnacca: “Ho chiesto di far sentire a Milano la nostra voce, più lavoro e più vaccini”

San Salvo. “Ho chiesto al segretario generale della Ugl Capone di far sentire a Milano anche la voce di San Salvo e di questo territorio consegnandoli due parole: vaccini e lavoro. Per far ripartire l’Italia dobbiamo incrementare il numero delle persone vaccinate e riaprire le attività per ridare reddito alle attività e restituire la dignità ai lavoratori”. A dirlo il sindaco di San Salvo Tiziana Magnacca che ha incontrato a Piana Sant’Angelo il segretario generale dell’Ugl Paolo Capone e la segretaria regionale Gianna De Amicis nella prima delle tre tappe odierne abruzzesi del tour nazionale dell’Ugl nel tour “Il lavoro cambia anche noi”.

“Ringrazio l’Ugl nazionale per aver scelto in questo tour di avvicinamento a Milano per il 1 maggio, la zona industriale di San Salvo, con i due colossi dell’automotive come la Denso e la Pilkington, che contribuiscono con tutto l’indotto a produrre una bella fetta del pil abruzzese assieme a tante realtà familiari nate e consolidatesi in oltre 50 anni di attività. Un riconoscimento alla capacità produttiva della nostra gente – aggiunge il sindaco – che ci vede impegnati nella difesa dei posti di lavoro e nella ricerca di nuova occupazione”.
“Sta crescendo il malumore e il disagio in Italia da chi da troppi mesi ha chiuso l’attività e tra quanti sono rimasti senza lavoro. – conclude il sindaco Magnacca – Lo dimostrano le manifestazioni di protesta di chi non sa andare avanti. Commercio, turismo, industria stanno pagando il peso di una pandemia che da oltre un anno ha messo in ginocchio l’economia”.