Bonus condizionatore più alto nel 2024: fino al 70% della spesa

L’importo aumenta. Il bonus condizionatore sarà più alto nel 2024. Ecco perché coprirà fino al 70% della spesa

Grazie alle nuove agevolazioni acquistare un condizionatore in questo periodo può essere assolutamente una buona idea per risparmiare.

Bonus condizionatore più alto nel 2024
Bonus condizionatore più alto nel 2024: fino al 70% della spesa – Abruzzo.cityrumors.it

Esistono infatti il Bonus Ristrutturazioni, il Bonus Mobili, l’Ecobonus e il Superbonus. Quest’ultimo, infatti, ti permette di avere una copertura della spesa fino al 70%. Ma vediamo come fare per usufruire di un Bonus condizionatore più alto nel 2024.

Il Bonus condizionatore fino al 70%

Con l’arrivo dell’estate e l’aumento delle temperature in casa sono molti ad aver pensato di voler acquistare un condizionatore per refrigerare le proprie abitazioni. Si tratta di un ottimo momento in quanto, grazie alla presenza di numerose agevolazioni, i cittadini possono usufruire di sconti interessanti per risparmiare sull’acquisto e installazione di questi apparecchi. Ma vediamo qual è il Bonus condizionatore che permette di risparmiare fino al 70% dell’acquisto.

Il Bonus condizionatore fino al 70%
Ecco come avere il Bonus condizionatori- Abruzzo.cityrumors.it

Stiamo parlando del Superbonus che, grazie all’articolo 119 del DL 34/2020 permette di poter usufruire della detrazione sugli interventi di efficienza energetica. Questi devono essere inoltre eseguiti in maniera congiunta con almeno uno degli interventi trainanti.

Dal 1° gennaio del 2024 il Superbonus permette di usufruire del 70% di detrazione per la sostituzione dei condizionatori, ma solo se l’intervento rientra nel progetto di risparmio energetico che permettono il salto di due classi. L’importo della detrazione varia a seconda del riferimento di legge che viene applicato.

La spesa massima detraibile – nel caso del Superbonus al 70% – è di 30mila/15mila/20 mila euro per unità immobiliare in base all’edificio in cui vengono effettuati i lavori. In ogni caso, la detrazione della spesa viene ripartita in 10 rate annuali di uguale importo. Nel caso del Superbonus, invece, le spese possono essere spalmate in 4 rati annuali.

È molto importante – per coloro che decidono di usufruire del Bonus climatizzatore – fare attenzione a quelle che sono le scadenze per poter richiedere tali agevolazioni e detrazioni. Le scadenze sono relative alla tipologia di detrazione a cui si è scelto di fare riferimento.

Questi cambiano in base ai requisiti del caso. Per quanto riguarda il Superbonus al 70%, dal 1° gennaio 2024 è previsto un decalage. Lo stesso discorso vale anche per il Bonus Mobili. Si tratta quindi di un’occasione da non perdere assolutamente e che rappresenta quindi una possibilità davvero conveniente per coloro che vorrebbero rinnovare la propria abitazione.

Grazie alle detrazioni garantite dal Bonus condizionatore sarà possibile migliorare l’efficienza energetica della propria casa e passare un’estate meno calda.

Impostazioni privacy