I Soliti Ignoti, parte la diffida: cosa sta succedendo

I Soliti Ignoti “è della Rai”: la diffida del Codacons e l’appello alla Rai: “Lo tuteli”. Cosa sta succedendo e perché. 

Dopo l’addio di Amadeus alla Rai, che a partire dal prossimo autunno intraprenderà una nuova avventura lavorativa a Doscovery, si è parlato del programma I Soliti Ignoti.

I Soliti Ignoti: è caos
I Soliti Ignoti “è della Rai”: la diffida del Codacons (Ansa Foto) – abruzzo.cityrumors.it

Stando ad alcune indiscrezioni trapelate dalla stampa i diritti del format sono in scadenza. Discovery avrebbe intenzione di acquistarli e affidare la conduzione del programma ad Amadeus.

Lo showman, sulle reti di Warner Bros dovrebbe occuparsi anche di un altro programma generalista e di uno realizzato sulla scia di X-Factor. I dettagli non sono ancora stati resi noti e probabilmente verranno annunciati in occasione della presentazione del prossimo palinsesti televisivo.

Ma la notizia che Affari Tuoi possa passare a Discovery non è affatto piaciuta al Codacons.

Il Codacons contro la Rai: “Tuteli i suoi format”

L’associazione che tutela i diritti dei consumatori ritiene che la Rai sia proprietaria dei diritti del format dal 1991, quando Gianni Ippoliti avrebbe concepito una simile idea durante un evento di presentazione del palinsesto Rai.

Il Codacons teme che con il trasferimento di Amadeus a Discovery, Viale Mazzini possa perdere un suo format originale. “Il nostro intento è monitorare attentamente le informazioni trapelate finora e agire in modo che i diritti della Rai siano pienamente riconosciuti e tutelati”, ha dichiarato un portavoce dell’associazione, come riportato da Fanpage.

Nello specifico, l’associazione ricorda che nel 1991 Ippoliti propose di creare un quiz “caratterizzato dalla natura fisiognomica, ovvero un format in cui si richiedeva al concorrente di indovinare il lavoro di una persona utilizzando esclusivamente l’osservazione”. Secondo il Codacons quindi, “si trattava di un primo, seppur embrionale, format di gioco a quiz basato sull’osservazione e, cosa importantissima, di produzione tutta interna alla Rai”.

I Soliti Idioti: l'appello del Codacons alla Rai
I Soliti Idioti: l’appello del Codacons alla Rai (Ansa Foto) – abruzzo.cityrumors.it

L’associazione dei consumatori ricorda che “la Rai ha acquistato i diritti del format della società olandese Endemol, ma anni prima Gianni Ippoliti aveva ideato un format identico proprio per la Rai, che ne detiene quindi i diritti”. 

Nel mirino del Codacons, una parte del programma: quella del parente misterioso. Questo elemento sarebbe stato aggiunto successivamente nelle versioni italiane del gioco televisivo e non sarebbe presente nel format originale di Endemol. Questo, a detta dell’associazione, dimostrerebbe che “il formato utilizzato dalla Rai ha un suo carattere originale che merita di essere protetto”.

Impostazioni privacy