Serie C, Cetteo Di Mascio nuovo responsabile del settore giovanile del Teramo INTERVISTA E FOTO

Cetteo Di Mascio è il nuovo responsabile del settore giovanile del Teramo (accordo quinquennale), l’uomo a cui spetta il compito di ridare slancio (e futuro) ai più piccoli anche per il bene della prima squadra.

L’ex Pescara ed Ascoli è stato presentato questa mattina alla Infosat del presidente Franco Iachini, che ha aperto le danze parlando anche del futuro centro sportivo da realizzare proprio per il settore giovanile biancorosso. “Non vogliamo essere una semplice squadra di Serie C, ma vogliamo andare oltre. Abbiamo due o tre aree che stiamo valutando per la realizzazione del centro sportivo, anche nelle vicinanze dello stadio. Altrimenti valuteremo altro fuori dal comune di Teramo. E’ un progetto che ha anche vocazione sociale, per cui spero che l’amministrazione comunale ci dia una mano. Verranno realizzati tre impianti di calcio, un club house… chiedere una corsia preferenziale al Comune per tutti i permessi del caso non è un privilegio, ma penso sia dovuto”. E su Di Mascio: “Il mio mentore è Andrea Iaconi e mi ha detto subito quanto sia importante avere un settore giovanile solido. Ringrazio la FC Bonolis per quello che ha fatto (la scuola calcio di Massimo D’Aprile connessa con il Teramo; ndg), con loro il contratto scade il prossimo anno e poi proveremo qualcosa di diverso”.

Cetteo Di Mascio dovrà ricominciare quasi da zero a Teramo e ne è consapevole: “Forse servirà qualche anno in più di quanto credessi, a Teramo c’è una buona base a differenza di quello che ho trovato ad Ascoli all’inizio, ma c’è comunque molto da fare. La Renato Curi Pescara rimarrà il mio primo amore, ma mi porto dietro tutta l’esperienza maturata in piazze molto diverse. In ognuna ci sono delle difficoltà da provare a superare”. Di Mascio ha vinto tra l’altro dieci scudetti a livello giovanile con la Primavera del Pescara, allenato la prima squadra biancazzurra in alcune occasioni e, prima di Ascoli, ha scoperto o fatto esordire tanti giocatori poi saliti alla ribalta come Fabio Grosso, Massimo Oddo e Marco Verratti, senza dimenticare, da ultimo, Riccardo Orsolini, da poco riscattato dal Bologna (era della Juventus).

Entreranno nello staff di Di Mascio, Marco Stella (ex calciatore e vice Di Mascio già ad Ascoli), Paolo Malandra (preparatore atletico) e Nicolò Civita (team manager).

Il presidente Iachini, nel corso della conferenza stampa, ha tirato le orecchie agli ex soci della Teramo Calcio, Mauro Schiappa e Luigi Di Battista, per aver deciso di entrare nella società del Notaresco: “Spero sia stata una decisione presa solo contro di me e non contro la società, altrimenti sarebbe un pessimo segnale”.