Il Pescara a Venezia, Pillon: “Per la salvezza niente calcoli” VIDEO

Partenza anticipata a questo pomeriggio per i biancazzurri, che venerdì sera giocheranno al “Penso” di Venezia la decisiva gara contro la squadra guidata da Pippo Inzaghi.

Il Pescara sarà obbligato a conquistare un risultato positivo per conquistare, negli ultimi 90′ minuti della stagione regolare, la salvezza senza correre il rischio dei play-out. Una gara che vale una stagione per il Delfino che in serata raggiungerà il ritiro della provincia di Padova dove la squadra effettuerà anche la seduta di rifinitura di domani.

Prima della partenza, questa mattina al Poggio degli Ulivi c’è stata la tradizionale conferenza stampa del tecnico abruzzese Giuseppe Pillon: “Andiamo a Venezia senza fare calcoli su quello che potranno fare le altre. Io penso solo a preparare la partita e so che i nostri avversari cercheranno di vincere per arrivare quarti ed evitare il primo turno dei play-off. Perciò dobbiamo pensare esclusivamente alla partita, a quello che dobbiamo fare in campo solo con le nostre forze. A noi serve un punto e dobbiamo cercare di farlo in ogni modo. Proveremo a fare la nostra gara come abbiamo sempre fatto. Non possiamo andare a Venezia a speculare sul risultato e aspettare quello che fanno gli altri. Non siamo in grado di fare questo. E scendere in campo senza timore e paura perché per noi potrebbe essere un danno. Dobbiamo invece essere in campo tonici e aggressivi sapendo di avere la possibilità di fare bene”.

Interrogato sull’avversario, Pillon ha detto che “Il Venezia è una squadra con la terza mi sembra miglior difesa del torneo. Una formazione tosta e molto compatta, oltre che con giocatori fisicamente prestanti. Un undici bravo sulle palle inattive e messa bene in campo dal suo allenatore che è molto bravo. Il Venezia è una squadra ordinata e abile a ripartire, ma soprattutto di concedere poco agli avversari”.

Pesante l’assenza del centrocampista Brugman. “Senza di l’uomo mancherà un po’ di esperienza oltre che indubbiamente qualità a centrocampo. Non so ancora chi giocherà al suo posto: Carraro o Machin. Il primo mantiene più la posizione. Vedremo, deciderò prima della gara. Torno praticamente a casa visto che Preganziol, il mio paese, dista 8 chilometri da Venezia, ma sono solo concentrato sulla partita. Non dobbiamo essere timorosi. Il coraggio sarà determinante. Avremo a disposizione anche Falco e Campagnaro. Non so ancora chi giocherà al posto di Brugman. Serve un punto. Dobbiamo ottenerlo”.

Nel Pescara mancheranno gli squalificati Coda e Brugman, e gli infortunati Palazzi, Proietti, Balzano e Bovo.