Serie C, tra Teramo e Fermana finisce 0-0. Fischi per Sansovini

Ultimo Aggiornamento: domenica, 14 Gennaio 2018 @ 17:06

Finisce 0-0 la gara tra Teramo e Fermana, con i biancorossi che riprendono comunque a camminare dopo il ko di Pordenone ed un episodio di gol fantasma nel primo tempo sui cui resta ancora il dubbio.

Asta conferma la squadra attesa, mentre dall’altra parte c’è subito Sansovini, il grande ex fischiato a più riprese (ma il Bonolis rimane sempre nell’alveo della correttezza).

Il Teramo protesta in avvio per un contatto dubbio in area con Ilari e Foggia che cadono a terra e con il direttore di gara che lascia proseguire (male l’arbitro). Sansovini, fischiato in occasione di ogni errore, prova la girata al volo dopo il quarto d’ora, ma Calore para senza problemi. Un minuto più tardi l’occasione più nitida per i biancorossi: Tulli, da calcio di punizione, pennella un pallone che sembra destinato in rete ma Valentini con un grande intervento riesce ad allontare la sfera. Per la terna, la palla non ha varcato la linea ma qualche dubbio resta. Senza Amadio, ancora infortunato, De Grazia si carica di nuovo la squadra sulle spalle e prova spesso e volentieri il tiro dalla distanza, senza fortuna. 

La Fermana riesce di rado ad affacciarsi in avanti: alla mezz’ora Calore preferisce mettere in angolo un tiro dalla distanza di Petrucci. Prima di rientrare negli spogliatoi, c’è il tempo di vedere Tulli non inquadrare lo specchio della porta col mancino. Asta non è soddisfatto della prova di Bacio Terracino, ancora sottotono, al suo posto in avvio di ripresa c’è subito Barbuti.

La gara di Sansovini finisce tra i fischi al 23’ e lasciando il campo ad un altro ex Teramo, Victor Da Silva. Di occasioni però neanche l’ombra. L’ingresso in campo di Soumarè rivitalizza parzialmente i biancorossi ma non li rende davvero mai pericolosi in avanti.  

Il Teramo si prende quindi un punto buono per riprendere la marcia dopo il ko di Pordenone. Giovedì si torna tra le mura amiche per il turno infrasettimanale contro la Feralpisalò.

TERAMO – FERMANA 0 – 0

Teramo: Calore 6; Ventola 6, Caidi 6, Speranza 6,5, Sales 6; Varas 5,5 (12’st Graziano 5), De Grazia 6,5, Ilari 6 (37’st Paolucci sv); Bacio Terracino 5 (1’st Barbuti 6), Foggia 6 (12’st Soumarè 6,5), Tulli 6,5 (43’st Fratangelo sv). A disp.: Lewandowski, Pietrantonio, Altobelli, Milillo, Diallo, Faggioli, Mancini. All.: Asta. 

Fermana: Valentini 7; Iotti 6, Comotto 6, Gennari 6, Sperotto 6 (32’st Clemente sv); Petrucci 6, Urbinati 5,5 (11’st Benassi 6), Grieco 5,5, Misin 5 (11’st Mane 5,5); Sansovini 5 (23’st Da Silva 5), Lupoli 6 (32’st Cremona sv). A disp.: Ginestra, Forò, Franchini, Acunzo, Maurizi, Ciarmela, Doninelli. All.: Destro.

Arbitro: Pasciuta di Agrigento, 4,5.

Note: spettatori 1957; ammoniti Foggia, Ilari, Caidi, Speranza, Ventola, Comotto, Lupoli; recuperi 1’ e 5’.