Futura Volley Teramo apre i playoff con una sconfitta

La Futura Volley Teramo ci crede, ma Trestina si prende gara 1: 1-3 al Pala Scapriano
La LG Impianti Futura Volley Teramo apre la sua avventura ai playoff con una sconfitta.

Nella prima storica gara di pallavolo al Pala Scapriano dopo 20 anni, le biancorosse cedono 1-3 al Trestina dopo essere andate in vantaggio nel primo set. Prova comunque positiva delle teramane, che cedono solo nell’ultimo periodo in una gara ricca di emozioni. La differenza l’hanno fatta, in particolare per le umbre, il libero Lillacci (71% in ricezione) e il capitano Linda Tardicci (19 punti per lei). Per la Futura prestazione di rilievo di Francesca Imprescia, con il capitano che ha chiuso con 22 punti e il 33% in attacco.

Match che ha avvio con un minuto di raccoglimento per ricordare Domenico Sciamanna, simbolo dello sport teramano e della pallamano degli anni d’oro scomparso poche ore prima la sfida playoff, ricordato in quella che è stata la sua casa per diversi anni.
Primo set che vede subito equilibrio con Trestina a condurre per larghi tratti nei primi scambi, staccando ripetutamente a +3, ma capitan Imprescia e Di Carlo avviano la rimonta biancorossa concretizzata sul 10-9 con due errori consecutivi di Tarducci. Cicogna e Ragnacci mettono a referto punti preziosi per il controsorpasso bianconero sul 10-13. La Futura rincorre e morde con un break letale di 6-0 passando dall’11-14 al 17-14, frangente aperto e chiuso da una accesissima Greta Mazzagatti al centro. Ragnacci chiude un break vincente di Trestina (0-4) per il nuovo sorpasso, ma il block out trovato da Patriarca lancia le teramane verso il gran finale chiuso sul 25-21.

Secondo set con Teramo che si mostra subito agguerrita, Patriarca mura su Tarducci per il 2-1, Imprescia scarica a terra in diagonale per il 4-2. Trestina che si riporta avanti, ma il muro di Di Marco su Ragnacci ancora il punteggio sul 7-7. Per le umbre si apre un frangente più che positivo chiuso sul 7-10 con una doppia di Mazzagatti, al primo errore nel match. La numero 12 si riscatta accorciando sul 9-11, ma da qui Trestina prende coraggio e allunga con la scatenata Linda Tarducci sul 9-14. Gap mai colmato del tutto nonostante i colpi di Mazzagatti e Imprescia e la squadra ospite ne approfitta scappando 15-21. Il finale è tutto bianconero, con la chiusura sul 17-25.

Terzo set al via con un ottimo approccio della Futura, ma Trestina si tiene punto a punto fino a pareggiare subito sul 4-4 con un lungo out di Patriarca e Ragnacci allunga 4-6 con una fast violenta e precisa. LG Impianti brava a non cadere, Di Carlo dal centro firma il nuovo allungo locale sul 10-8. Poi altro break ospite, con il 10-13 che arriva su alcuni errori locali. Lo stacco definitivo arriva sul punteggio di 11-15 con Linda Tarducci che sovrasta il muro biancorosso da posto 2 e scarica a terra. Non basta una diagonale vincente di Cecilia Di Marco alla Futura, alcuni piazzati lunghi di Cicogna e le attivissime Fiorini e Ragnacci portano le bianconere sul +7 12-19. Si porta al servizio Maria Giulia D’Ugo e la Futura piazza 5 punti consecutivi accorciando a -2 con l’ennesimo block out di Patriarca e l’ottima realizzazione di capitan Imprescia. Alla fine, però, sorridono le umbre 20-25.

LG Impianti che tiene bene nei primi scambi del quarto set e si porta a -1 sul 4-5, ma Trestina trova un break subito impattante sul 4-9 e mette la freccia con Ragnacci, poi decisiva dal servizio per portarla a +7 sul 5-12. Capitan Imprescia prova a suonare la carica per le biancorosse. Cerbella al centro conquista punti preziosi, si arriva ad uno degli ultimi time out sul 7-16. Dopo alcuni lampi di Imprescia e Mazzagatti, Tarducci si riprende la scena sul 9-18 e sarà proprio lei a siglare il definitivo 15-25 per il successo del Trestina.

Termina 1-3, ora le speranze di accedere al turno successivo della Futura passeranno per la sfida di sabato (ore 18) in casa delle bianconere, occorrerà vincere 3-0 o 3-1 per andare al golden set, altrimenti si chiuderà l’annata, comunque importante, delle atlete di Jana Kruzikova.

LG Impianti Futura Volley Teramo – Trestina 1-3 (25-21, 17-25, 20-25, 15-25)
LG Impianti Futura Volley Teramo: Peroni 1, Ragnoli, Imprescia (C) 22, Gialloreto, La Brecciosa, D’Ugo, Brandimarte, Patriarca 7, Di Marco 6, Mazzagatti 12, Di Carlo 5, Masciantonio. All. Jana Kruzikova
Trestina: Volpi, Polenzani, Montacci, Lillacci, Cerbella 3, Paradisi, Giunti, Cicogna 11, Tarducci 19, Fiorini 17, Bertinelli 2, Giambi, Mancini, Cesari, Ragnacci 17. All. Giampaolo Rossi
Arbitro 1: Lorenzo Catena
Arbitro 2: Santin Vieri