Serie D, aggressione Epifani: lo scontro prosegue sui social

Serie D. Il mister Massimo Epifani, nel match Vastese-Notaresco, è stato prima aggredito e poi portato in ospedale. La prognosi di 15 giorni lo aveva costretto a non andare in panchina nella gara di recupero con il Montegiorgio.

Il tecnico rossoblù è stato però beccato mentre guardava la gara dall’esterno e la Vastese ha subito punzecchiato sui social il Notaresco che ha risposto subito dopo.

“Con estremo piacere, la Vastese Calcio apprende la fulminea guarigione del mister Massimo Epifani – si legge nella nota del club aragonesepresente al campo di Notaresco mercoledì per la partita infrasettimanale con il Montegiorgio, nonostante i quindici giorni di prognosi dopo l’episodio di tre giorni prima a Vasto.

La Vastese ha poi continuato: “Diamo il “bentornato” all’allenatore e auguriamo alla sua squadra (nonostante la sconfitta dell’Aragona che ha generato un certo nervosismo nell’ambiente) di poter raggiungere i propri obiettivi stagionali”.

Una nota, quella della Vastese, che ha generato tante polemiche e dibattiti.

Infatti, dopo quattro ore circa è arrivata la risposta dei rossoblù: “La società SN Notaresco 2018 esprime profonda amarezza ed incredulità dopo aver letto il post sarcastico comparso sulla pagina Facebook della società Vastese Calcio.

È del tutto fuori luogo l’ironia messa in campo vista la gravità dell’episodio.

Al mister Massimo Epifani, dimesso dall’ospedale con 15 giorni di prognosi e ancora sottoposto alle necessarie cure, non è preclusa la possibilità di partecipare, da semplice spettatore, alla gara della sua squadra.

Ci si aspettava dalla società Vastese Calcio un diverso attestato di vicinanza e di solidarietà. Episodi di questo tipo andrebbero solo stigmatizzati per il bene dello sport.”

Botta e risposta tra le squadre che hanno acceso ancora di più una rivalità già per sé molto vivace.