Promozione, girandola di gol: Montorio-Real 3 C Hatria 4-3 VIDEO

Montorio ’88: Bruno, Maselli, N. Faragalli, D’Alessandro, Marini, F. Faragalli, Di Sante (44’st Pelusi), Calvanese (36’st Di Giuseppe), Ridolfi (44’st Di Centa), Capretta (41’st Florimbj), Valdes (24’st Mosca). A disp. Gaddini, Pizii, Di Silvestre, De Marcellis. All. Angelone

 

Real 3 C Hatria: Mazzocchetti, D. Assogna, Durante, Vidal (33’st 13), Sehitaj, Farias, M. Della Sciucca, D. Della Sciucca, De Simone (9’st D’Agostino), Novello, G. Assogna. A disp. Pelusi, Bispo, Iezzi, Castelli, Zippilli, Di Luzio, Roversi. All. Reitano

Arbitro: Marchetti de L’Aquila (Quaranta di Chieti e Biancucci di Pescara)

Reti: 2’pt Novello (R), 9’pt Calvanese (M), 23’pt Marini (M), 36’pt Valdes (M), 20’st Novello (R), 34’st Marotta aut. (M), 48’st Novello su rig. (R)

Note. Angoli 7-4. Ammoniti: F. Faragalli, Di Sante, Ridolfi, Valdes (M); Vidal (R). Recuperi: 1′, 4′

 

Montorio. Con qualche apprensione di troppo, figlia forse dell’eccessivo leziosismo, ma con pieno merito. Il Montorio prosegue nella sua corsa alle spalle dell’Aquila capolista e allunga a 15 il numero di gare utili. Match strano quello del Pigliacelli, nel quale il Real 3 C Hatria, riesce a fare tre gol in una sola occasione, e resta in linea di galleggiamento fino alla fine. Gara strana si diceva, ma ricca di gol e spunti di interesse. Il Montorio è disegnato sul 4-3-3, con il nuovo arrivato Valdes (l’ex della contesa) subito in campo. Atteggiamento compatto quello del Real 3 C Hatria che assiste Novello con due esterni.

 

Al pronti-via gli ospiti trovano subito il vantaggio, sul pallone vagante in area, Novello si coordina e disegna un diagonale preciso che si infila sul secondo palo. Nell’occasione, lunghe le proteste dei gialloneri per un presunto fallo di mano di Novello. Il Montorio, però, non si perde d’animo e trova quasi subito il gol del pari con la bella conclusione di Calvanese, che finisce sotto la traversa. I gialloneri, che impostano sempre la manovra con i propri difensori, mentre i rossoverdi provano sempre ad alzare il pressing. Il Montorio trova il gol del sorpasso al 23′: piazzato di Capretta e stoccata ravvicinata di Marini. La partita è sempre gestita dagli uomini di Angelone che confezionano il tris con Valdes, l’ex della contesa.

 

Buona parte del merito è però di Capretta: delizioso nel controllo e nel traversone del dieci di casa e per Valdes mettere dentro è quasi un gioco da ragazzi. Prima del risposo il Montorio potrebbe anche salire sul 4-1, ma il direttore di gara ferma Valdes, lanciato in porta per un fallo con relativa ammonizione. Al rientro in campo il Real prova al alzare il baricentro, anche con l’ingresso con D’Agostino, che si piazza alto a sinistra. Ma i locali sembrano in assoluto controllo e di tanto in tanto spingono le ripartenze. Al 14′ è alto il sinistro di Ridolfi, mentre due minuti più tardi protestano i locali per un contatto nel quale il centravanti finisce a terra. Quasi a sorpresa, però, il Real 3 C Hatria torna in partita. Tutto nasce dalla laboriosa e leziosa impostazione dei gialloneri: Marini perde palla sulla pressione di D’Agostino e Novello in maniera chirurgica mette dentro. Il Montorio, però, capisce che è necessario tornare nuovamente a spingere e al 34′ sale sul 4-2, anche se la marcatura è figlia di un’uscita non proprio ortodossa di Mazzocchetti e il tocco nella propria porta di Marotta, in campo da pochi secondi. Gara che disponeva ancora emozioni. Poco dopo ci prova Ridolfi, di tacco, salva la retroguardia ospite. Mentre al 37′ Mazzocchetti vola a smanacciare il sinistro potente di Di Giuseppe.

 

Il Montorio, però, continua a manifestare qualche eccessiva leggerezza, come quella di Bruno al 39′, con il portiere che riesce a rimediare in qualche maniera dopo aver mancato il rinvio. Mentre in pieno recupero, Novello firma la sua tripletta, trasformando un rigore per un fallo, netto in area, subito da Damiano Della Sciucca. Ma oramai non c’è più tempo. Il Montorio prosegue la sua corsa (terzo successo di fila), mentre il Real già è concentrato sulla sfida salvezza di mercoledì con il Miano.