Teramo, nuovo ospedale. Berardini: “La Asl nasconde gli atti”

“La trasparenza amministrativa è un principio cardine della pubblica amministrazione. Questo non vale, però, per la ASL di Teramo. Con una lettera a firma del Direttore Generale Di Giosia, infatti, viene negata la richiesta di accesso agli atti formulata da un parlamentare della Repubblica”. A dirlo Fabio Berardini, del Movimento 5 Stelle.

“Questo nonostante il TAR Abruzzo abbia recentemente statuito che un parlamentare della Repubblica ha diritto di ottenere tutta la documentazione che è necessaria allo svolgimento del proprio mandato. Con l’istanza erano stati chiesti sia i documenti depositati dal privato circa la proposta di project financing, sia i documenti del procedimento istruttorio formati dalla ASL.  Secondo il Direttore Di Giosia, però, nemmeno un documento può essere fornito. Nemmeno quelli formati dalla stessa ASL che non possiedono alcun segreto industriale. Per questi motivi ricorreremo immediatamente alle Autorità Giudiziarie competenti. Basta nascondere i documenti sulla privatizzazione del nuovo ospedale”.