Teramo, caso Ztl. Di Padova: “Verrà rimossa”. Il sindaco: “Resta”

Ultimo Aggiornamento: mercoledì, 3 Aprile 2019 @ 17:01

Botta e risposta in amministrazione comunale tra il sindaco Gianguido D’Alberto e l’assessore Stefania Di Padova.

Se la Di Padova aveva annunciato in un’intervista rilasciata a VeraTv, la rimozione della Ztl a Teramo per mancanza di personale, la replica del primo cittadino non si è fatta attendere.

“L’amministrazione comunale sta scongiurando l’ipotesi della sospensione della Zona a Traffico Limitato e sta lavorando per evitare che ciò avvenga – dice in una nota D’Alberto –  L’Ufficio Tecnico Comunale ha rappresentato le difficoltà inerenti il personale, a cui va il nostro sentito ringraziamento, a causa delle quali appunto diventa problematica la gestione delle aree interessate e dei provvedimenti ad essa connessi,  ma siamo certi che arriveremo al risultato sperato, che è appunto quello di lasciare attiva la ZTL”.

E conclude: “Anzi è obiettivo di questa amministrazione muoversi nella direzione di un netto miglioramento della ZTL, procedendo con una rimodulazione e revisione del servizio, mal disegnato da chi ci ha preceduto. Sono state denunciate ormai da tempo da residenti e commercianti le lacune dell’attuale ZTL, ed è ripartendo dall’ascolto di chi vive tali criticità nel proprio quotidiano che arriveremo ad una decisione partecipata e consapevole”.

Insomma al momento la Ztl rimane attiva e non si tornerà a circolare liberamente in centro.