-- HEADER MASTHEAD DESK --
-- HEADER MASTHEAD MOB --

Roseto, Corneli (M5S) critica il convegno di FdI contro il Ddl Zan (legge contro l’omotransfobia)

Ultimo Aggiornamento: venerdì, 2 Ottobre 2020 @ 17:48

Roseto. “Apprendo con sconcerto che nella mia Città, Roseto degli Abruzzi, si terrà un convegno di stampo quasi ‘medievalista’ organizzato da un gruppo di Fratelli
d’Italia”.

Lo ha dichiarato l’onorevole Valentina Corneli (M5S), in riferimento al convegno organizzato il prossimo 2 ottobre da Fratelli d’Italia a Roseto contro il Ddl Zan (legge contro l’omotransofobia).

“Sorvolo sulla presenza della senatrice Rauti, figlia di Pino Rauti, che – precisa la deputata del M5S – ci fa tornare indietro di 30 anni, ad un’era politica che per fortuna abbiamo archiviato, anche se certi ‘dinosauri’ continuano ad aggirarsi per le aule parlamentari (ma di
questo abbiamo parlato abbondantemente durante la campagna referendaria). Mi
soffermo invece sul tema che mi sta particolarmente a cuore: mentre i fenomeni di
‘odio’ si fanno sempre più diffusi, mentre si cerca in ogni modo di combattere
l’inquietante regressione culturale e di estremismo da cui il nostro Paese non è affatto
indenne, mentre sempre più adolescenti si suicidano perché non riescono ad
accettarsi, e spesso ad accettare la propria identità sessuale, loro ritengono che il
problema sia il DDL contro l’omotransfobia che stiamo discutendo alla Camera, e
che ha come fine proprio quello di combattere queste forme di discriminazione e
violenza”.

“Un passo di civiltà – aggiunge – per l’Italia, in applicazione degli articoli 2 e 3 della
nostra Costituzione, mentre questi personaggi rimasti ai tempi dell’oscurantismo e
delle battaglie ideologiche di un’altra era geologica, tentano di riesumare una
subcultura che ha causato fin troppe vittime in questo Paese. Ovviamente sono
completamente fuori dal tempo e soprattuto fuori luogo”.

“Roseto è sempre stata e sempre sarà una città che guarda al futuro, solidale, sensibile ad ogni forma di discriminazione, e con cittadini in grado di informarsi correttamente e di ragionare con la propria testa. Io ovviamente sono sempre a loro disposizione. E mi rivolgo
soprattutto ai giovani. Per il vostro aspetto fisico, per il vostro modo di vestire, di
amare, di pensare e di essere non permettete a nessuno di giudicarvi”, conclude Corneli.

-- FINE ART -

ALTRI ARTICOLI SIMILI

Latest articles

NEWS DALLA TUA CITTA'

Notizie Correlate