-- HEADER MASTHEAD DESK 2 --
-- HEADER MASTHEAD MOB 1 --

Giulianova, la Sinistra si riunisce in Nuovi Orizzonti

- SIDEBAR 1 -
Ultimo Aggiornamento: venerdì, 16 Luglio 2021 @ 23:20

Giulianova. La Sinistra giuliese prova ad unirsi in un nuovo soggetto politico, ‘Nuovi Orizzonti della Sinistra’, a cui hanno aderito Rifondazione Comunista, di Sinistra Italiana e Partito Comunista Italiano.

“Nos – Noi, perché un soggetto politico è, in primo luogo, un intellettuale collettivo, che ‘deve e non può non essere il banditore e l’organizzatore di una riforma intellettuale e morale, ciò che poi significa creare il terreno per un ulteriore sviluppo della volontà collettiva nazionale popolare verso il compimento di una forma superiore e totale di civiltà moderna’ (A. Gramsci)

Nasce a Giulianova, su iniziativa di Rifondazione Comunista, di Sinistra Italiana, del Partito Comunista Italiano e di tanti cittadini giuliesi, Nuovi Orizzonti della Sinistra (NOS-NOI), “un luogo condiviso e strutturato di elaborazione e confronto in cui le forze politiche, le associazioni politico-culturali, i liberi cittadini, possano ritrovarsi, incontrarsi, discutere, rimettendo al centro gli interessi di Giulianova. Nuovi Orizzonti della Sinistra è una rete di relazione politica stabile ed aperta al contributo ed alla partecipazione di quanti considerano necessario dare una prospettiva positiva alla città, liberarla dalla penosa condizione in cui la sta costringendo un gruppo di potere spregiudicato ed irresponsabile”.

“L’ambizioso obiettivo perseguito – si legge in una nota è quello di ricostruire un fronte omogeneo della sinistra, nella convinzione che la deriva che sta vivendo Giulianova sul piano democratico e dei fondamentali diritti dei cittadini, perseguita con scientifica determinazione della destra radicale oggi al governo, possa essere contrastata solo con una sinistra unita, capace di ritrovarsi attorno ai suoi valori fondamentali ed in grado di delineare una prospettiva seria e positiva per la città e per i cittadini. A Giulianova si è consumato l’inganno più miserabile: un candidato sindaco, travestito da civico, ha carpito fraudolentemente voti, sulla base di una proposta di governo della città che faceva perno sulla distanza dalla politica e dai partiti, nel nome di un salvifico pragmatismo neutrale. Ora il civico cinico si è tolto la maschera ed ha svelato la sua vera natura di uomo della destra più radicale, aderendo ad un partito dalle forti connotazioni razziste, fiancheggiatore di formazioni espressamente neofasciste, teorizzatore della violazione sistematica delle regole.

“Emerge con inquietante evidenza – aggiunge – dalla sua attività di ‘governo’ e della sua giunta tutto l’armamentario della destra populista: propaganda come fumo negli occhi; asservimento dell’azione amministrativa agli interessi di specifiche categorie; consumazione disinvolta di conflitti di interesse. La vicenda di Giulianova, tuttavia, consegna un insegnamento decisivo: il civismo non esiste! E’ banalmente l’espediente fraudolento utilizzato con maggiore frequenza dalla destra populista. Il pragmatismo neutrale è un ossimoro! E’ l’esercizio retorico di chi intende il governo della cosa pubblica in una logica machista e spregiudicata. Nuovi Orizzonti della Sinistra nasce per contrastare tutto questo ed intende partecipare con impegno e passione al faticoso compito di ricostruzione della sinistra, la edificazione di un fronte democratico ed antifascista in grado di misurarsi con competenza, lungimiranza e proposte risolutive, con i drammatici problemi della città. Lavoro, Sanità pubblica ed efficiente, Stato sociale, Pubblica Amministrazione amica dei cittadini, Sviluppo eco-sostenibile, sono questi i temi su cui si stanno consumando le nefandezza più indicibili dell’estrema destra al potere e sui quali Nuovi Orizzonti della Sinistra intende misurarsi ed avviare un confronto diffuso con i cittadini”.

“Nuovi Orizzonti della Sinistra (NOS-NOI), per dare fiducia e rappresentanza ai moltissimi cittadini delusi, che ritengono che non sia un destino ineluttabile avere la destra più retriva al governo della città”, conclude la nota.

 

-- ALTRE NEWS --
-- ALTRE NEWS 1 --
- SIDEBAR 2 -

Latest articles

- SIDEBAR 3 -

Notizie Correlate

-- AD 2 --